Corriere di Ragusa Cronaca

Botte alla ex compagna e al figlio minore a Comiso: un 32enne finisce in carcere a seguito di condanna definitiva

COMISO – I poliziotti di Comiso hanno eseguito un ordine di carcerazione a carico di un 32enne rumeno, residente da anni a Comiso, a seguito della condanna definitiva emanata dalla Corte di Appello di Catania, per il reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo si era reso responsabile di una lunga serie di maltrattamenti fisici e psicologici ripetutisi nel tempo, per futili motivi, in danno della ex compagna e del figlio minore, denunciati dalla donna, cui erano seguite le indagini dei poliziotti del commissariato di Comiso, che già conoscevano il soggetto per i numerosi interventi di polizia richiesti dalla vittima.

L’uomo, ritenuto socialmente pericoloso, era stato sottoposto alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per un periodo di 2 anni, ed era stato arrestato dagli agenti anche per furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale. Ora dovrà scontare la pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione nel carcere di Ragusa, dove è stato rinchiuso.