8 milioni e mezzo di debiti: il comune di Chiaramonte vende l’ex albergo abbandonato “La Pineta” e il mercato ortofrutticolo “fantasma”

Corriere di Ragusa Attualità

8 milioni e mezzo di debiti: il comune di Chiaramonte vende l’ex albergo abbandonato “La Pineta” e il mercato ortofrutticolo “fantasma”

CHIARAMONTE – Con lo scopo di ripianare debiti per 8 milioni e mezzo il comune di Chiaramonte mette in vendita l’ex albergo abbandonato “La Pineta”, il mercato ortofrutticolo di Roccazzo mai entrato in funzione e i lotti inutilizzati della zona artigianale. Una mossa “disperata” per evitare il dissesto economico finanziario che pesa come la classica spada di Damocle sul piccolo comune montano. L’amministrazione del sindaco Mario Cutello ha quindi varato un piano di riequilibrio finanziario con la dismissione di alcuni beni di proprietà dell’ente, che potranno essere venduti o concessi in affitto, in modo da garantire un introito per le casse comunali.

Nel novero è compreso l’ex albergo “La Pineta”, abbandonato da anni, che il comune aveva a suo tempo acquistato da privati oltre un ventennio fa, quando la struttura, molto attiva negli anni 80 e 90, aveva già chiuso i battenti. Da allora, i numerosi tentativi di riutilizzarlo o di destinarlo ad altro (si era ipotizzato persino la vendita all’ex provincia regionale per ospitare la sezione dell’Istituto Alberghiero) sono naufragati e l’ex albergo è abbandonato al suo lento degrado, mentre il comune continua a pagare le rate del mutuo che ne ha permesso l’acquisto, pur non avendolo mai utilizzato.