Condannato per truffa a 2 anni un medico dell’Asp di Ragusa

Corriere di Ragusa Cronaca

Condannato per truffa a 2 anni un medico dell’Asp di Ragusa

RAGUSA – E’ scattata la condanna a 2 anni a carico di un medico psichiatra 64enne dipendente dell’Asp di Ragusa finito ai domiciliari nel giugno 2021 per truffa ai danni dell’azienda ospedaliera e per falsità ideologica in almeno 14 casi. E’ arrivata invece l’assoluzione per il reato di concussione. Il medico avrebbe redatto 14 certificati medici su carta intestata all’Asp di Ragusa, mentre le visite ai pazienti sarebbero state effettuate nel suo studio privato. Pertanto i certificati sono stati dichiarati falsi. Il processo è stato celebrato al tribunale di Ragusa con il rito abbreviato. La pubblica accusa aveva invocato la condanna a 2 anni e mezzo di reclusione. La pena è stata sospesa.

L’imputato dovrà intanto pagare una provvisionale di 5.000 euro all’Asp di Ragusa in attesa che venga definito il procedimento civile, con l’azienda ospedaliera che ha chiesto un risarcimento danni di 100.000 euro. L’indagine, sfociata nell’arresto dell’imputato, era stata avviata dai carabinieri del nucleo antisofisticazione, che aveva accertato la truffa ai danni del sistema sanitario nazionale commessa tra settembre 2018 e gennaio 2021. L’imputato avrebbe indotto in errore l’Asp svolgendo lavoro professionale privato e dunque infrangendo il vincolo di esclusività per cui l’azienda ospedaliera aveva versato al professionista 32.000 euro nel periodo preso in esame dalle indagini. Tale somma è stata dapprima sequestrata e ora confiscata.

Nella foto in alto la sede dell’Asp di Ragusa in piazza Igea