Sversamenti di reflui fognari e liquami nel torrente Morana

Corriere di Ragusa Attualità

Sversamenti di reflui fognari e liquami nel torrente Morana

CHIARAMONTE GULFI – Denunciati copiosi sversamenti di reflui fognari e liquami nel torrente Morana a Chiaramonte Gulfi: la segnalazione è stata inviata all’Arpa e al Noe. La denuncia ambientale arriva dal consigliere comunale di opposizione Gaetano Iacono che chiede all’amministrazione e al gestore dell’impianto di depurazione interventi urgenti per evitare che problemi più gravi possano verificarsi sul lungo periodo. “L’emergenza, gravissima per l’ambiente e per la salute dei cittadini – dice Morana – è esplosa nel torrente Morana, dove si è verificato uno sversamento di reflui fognari e liquami che hanno causato odori nauseabondi e che mettono a rischio tutela della natura e del benessere della popolazione”.

L’emergenza era stata segnalata già nella prima metà di dicembre da parte dei cittadini all’amministrazione. L’Arpa ha effettuato sopralluoghi e campionamenti e ha rilevato che “La gestione dell’impianto deve essere condotta in modo da garantire costantemente la resa depurativa, anche attraverso la pianificazione e la programmazione di interventi di manutenzione mirati a prevenire eventi emergenziali ed evitare il rilascio di reflui non adeguatamente trattati”, come informa Morana tramite un comunicato.

Le acque reflue del comune di Chiaramonte Gulfi, stando a quanto accertato dal consigliere comunale, vengono trattate da 3 depuratori che presentano problemi di funzionamento a causa di eccessivo carico idraulico e/o organico. Sono quindi sottodimensionati e andrebbero potenziati. Iacono chiede dunque all’amministrazione e al gestore dell’impianto di depurazione interventi urgenti.