Autopsia sul corpo del 79enne trovato morto con segni di violenza nella casa a soqquadro a Ispica

Corriere di Ragusa Cronaca

Autopsia sul corpo del 79enne trovato morto con segni di violenza nella casa a soqquadro a Ispica

ISPICA – E’ stata disposta l’autopsia sul corpo dell’anziano di 79 anni, Giuseppe Barone, ex assicuratore in pensione molto noto in città, trovato privo di vita nel giorno di santo Stefano nella sua casa di contrada Margio, alla periferia di Ispica. Lo ha deciso la procura di Ragusa, che sta coordinando le indagini portate avanti dai carabinieri, che non escludono al momento nessuna pista, propendendo comunque per l’omicidio, forse compiuto da un ladro sorpreso in casa dal 79enne, che presentava sul corpo i segni di una aggressione sul volto e sulle mani. L’autopsia sarà determinante per capire le cause della morte dell’anziano. Il corpo si trova al momento all’obitorio dell’ospedale Maggiore di Modica in attesa che l’esame autoptico venga effettuato, con molta probabilità a Catania.

I militari dell’Arma hanno anche rinvenuto segni di effrazione nella porta d’ingresso. Nella casa, sottoposta a sequestro, è stato effettuato un approfondito sopralluogo da parte dei carabinieri del Ris di Messina, alla ricerca di elementi utili ad individuare l’aggressore (o gli aggressori) dell’anziano. A dare l’allarme era stato un familiare che non riusciva a contattare al telefono il 79enne, separato e padre di 3 figli, che viveva con la madre 97enne in questi giorni ricoverata in ospedale. Era stata così fatta la macabra scoperta: l’uomo era esanime sul letto nell’abitazione trovata completamente a soqquadro.

Nella foto il luogo dove è stato ritrovato il corpo senza vita del 79enne