Fiumi di droga da Napoli a Cosenza, fino a Ragusa: 33 ordinanze cautelari per altrettanti indagati

Corriere di Ragusa Cronaca

Fiumi di droga da Napoli a Cosenza, fino a Ragusa: 33 ordinanze cautelari per altrettanti indagati

Fiumi di droga da Napoli, Caserta, Salerno e via via fino a Cosenza, Caltanissetta e Ragusa. E’ quanto accertato dai carabinieri nell’ambito di complesse indagini sfociate nell’esecuzione di 33 ordinanza di misure cautelari personali, emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della procura. I 33 indagati sono accusati a vario titolo dei reati di detenzione e cessione illecite di sostanze stupefacenti, delle quali 3 anche del reato di detenzione illegale di arma comune da sparo e ricettazione e 6 altresì del reato di estorsione, per un totale di 184 capi di imputazione.

Per 11 indagati è stata disposta la custodia cautelare in carcere, per 13 indagati la misura cautelare degli arresti domiciliari e per 9 indagati la misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Napoli. L’attività d’indagine ha consento di accertare l’esistenza di un’importante piazza di spaccio di sostanze stupefacenti attiva nel centro di Vico Equense ed utilizzata per la distribuzione della droga nei diversi comuni della costiera sorrentina, della Calabria e della Sicilia. Lo sviluppo delle attività investigative ha consentito di identificare i probabili fornitori di droga operativi nel rione “Penniniello” di Torre Annunziata, nell’area Stabiese e nel centro di Napoli, dai quali i pusher acquistavano lo stupefacente da rivendere in penisola sorrentina e non solo. Oltre mille gli episodi di spaccio di sostanze stupefacenti documentati tra l’estate del 2020 e l’inverno del 2021, con il sequestro di decine di dosi tra cocaina, marjuana e crack.