2 scosse di terremoto di magnitudo 4.1 e 2.9 nel Catanese e nel Siracusano

Corriere di Ragusa Sicilia

2 scosse di terremoto di magnitudo 4.1 e 2.9 nel Catanese e nel Siracusano

Tra le ore 21.26 di giovedì sera e le 4.46 di venerdì sono state 2 le scosse di terremoto, rispettivamente di magnitudo 4.1 e 2.9, con epicentro nel Catanese e nel Siracusano e avvertite distintamente dalla popolazione anche in provincia di Ragusa. La prima scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata alle 21:26 di giovedì sera in provincia di Catania. Secondo quanto riferisce l’Ingv, l’epicentro è stato a 4 chilometri a sudest di Mazzarrone, al confine con il Ragusano. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 10 chilometri. L’evento è stato nettamente avvertito in diverse province della Sicilia. Il sisma è stato percepito in particolare, oltre che in provincia di Ragusa, anche nel Siracusano. Secondo le prime testimonianze, si è sentito prima un rumore sordo, simile ad un tuono, e poi la scossa. Al momento non risultano segnalazioni di feriti o danni. La seconda scossa di terremoto si è verificata questa notte alle 4.46, con epicentro a 5 chilometri a nord este di Rosolini, al confine con la provincia di Ragusa. La magnitudo è stata più bassa: 2.9. Anche in quest’ultimo caso non risultano esserci stati danni a persone o cose.