Marocchini… di Sicilia: festeggiamenti per il Marocco “big” ai Mondiali

Corriere di Ragusa Attualità

Marocchini… di Sicilia: festeggiamenti per il Marocco “big” ai Mondiali

L’attesa partita Marocco Spagna, al di là di ogni pronostico, termina 3 a 0 dopo i rigori: Bounou, autentico eroe nazionale, ne para 2 e porta gli africani ai quarti del Mondiale, eliminando la super favorita Spagna dalla massima competizione. Senza reti per 120 minuti (palo di Sarabia all’ultima azione), l’ottavo di finale si è deciso dal dischetto. Tre errori delle Furie Rosse: un altro palo di Sarabia, Soler e Busquets. Festa dopo il penalty decisivo di Hakimi. Una festa che si è estesa anche in Sicilia, dove la comunità marocchina è piuttosto numerosa. E così caroselli di auto strombazzanti hanno sfilato in quasi tutti i centri siciliani, in “sostituzione” del tifo italiano. Festa anche in provincia di Ragusa, in particolare ad Acate e a Modica. A tratti i festeggiamenti sono stati anche sopra le righe, con bombette sparate in strade e vicoli, piccoli cortei non autorizzati che hanno in parte intralciato il traffico dell’ora di punta serale, come nel centro storico di Modica, ma nulla di grave. Anche i marocchini… di Sicilia hanno dunque festeggiato l’accesso ai quarti dei loro beniamini in un paese “orfano” della propria nazionale, che non è riuscita nemmeno a qualificarsi alla massima competizione calcistica mondiale.