Ladro “acrobata” evade dai domiciliari, compie furti e scappa sui tetti

Corriere di Ragusa Cronaca

Ladro “acrobata” evade dai domiciliari, compie furti e scappa sui tetti

Per compiere un furto non aveva esitato di evadere dagli arresti domiciliari un 23enne albanese, disoccupato e già noto agli archivi, arrestato dai carabinieri dopo una rocambolesca fuga tra i tetti delle case di Sampieri, frazione balneare di Scicli. Il 23enne si era reso irreperibile dallo scorso luglio, facendo perdere le sue tracce e facendo di conseguenza scattare la revoca dei domiciliari e il conseguente regime di detenzione ordinaria in carcere. Grazie ad una lunga attività d’indagine i militari dell’Arma sono infine riusciti a localizzare il 23enne, intervenendo nell’abitazione della sua ragazza, pure lei albanese, proprio a Sampieri. All’arrivo dei carabinieri il ricercato ha provato a fuggire a piedi, arrampicandosi sui tetti delle vicine abitazioni. Dopo un lungo inseguimento i militari lo hanno infine circondato e bloccato. I militari hanno quindi rinvenuto in casa una ingente quantità di sigarette, tabacchi, denaro contante e smartphone di provenienza illecita. Ora l’albanese si trova rinchiuso nel carcere di Ragusa per espiare la pena residua di 5 anni, 4 mesi e 28 giorni di reclusione. Il 23enne sarà successivamente espulso dal territorio dello Stato Italiano essendosi reso responsabile di reati contro il patrimonio quale furti, anche aggravati, e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.