Allerta arancione maltempo: in Prefettura a Ragusa unità operativa

Corriere di Ragusa Attualità

Allerta arancione maltempo: in Prefettura a Ragusa unità operativa

Sono in corso le 48 ore di maltempo con allerta arancione: temporali e basse temperature anche nel Ragusano dall’alba di sabato. E la situazione, stando alle previsioni meteo che ci hanno finora azzeccato in pieno, dovrebbe mantenersi tale almeno fino alla serata di lunedì. Ragusa e altri comuni iblei, alcuni dei quali hanno deciso lasciare chiuse le scuole, come nel caso di Vittoria, Comiso, Santa Croce e Chiaramonte, sono stati inondati da pioggia scrosciante, a tratti molto fitta, con i soliti disagi, come sedi stradali allagate e tombini saltati. In questa ottica è stato chiuso l’accesso principale a Marina di Modica. Non si segnalano al momento danni a persone o cose. In tale contesto è sconsigliato spostarsi, a piedi o a bordo di veicoli, se non è strettamente necessario. Intanto in queste ore, presieduta dal Prefetto di Ragusa Giuseppe Ranieri, è stata attivata in Prefettura a Ragusa una unità operativa di monitoraggio sulle criticità metereologiche che ha visto la presenza dei rappresentati della Protezione Civile dell’Amministrazione Comunale di Ragusa, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della locale Questura, del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Protezione Civile regionale. Sul piano operativo risultano attivate 4 squadre di protezione civile, l’impiego di personale della polizia Municipale e 2 squadre di volontari per il Comune di Ragusa, 2 squadre a Ragusa ed una a Modica di personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, più altre 2 squadre in pronta partenza, 2 squadre a Modica, una a Pozzallo, una a Monterosso Almo, una a Santa Croce Camerina, una ad Acate, 2 a Chiaramonte e una a Vittoria di personale della Protezione Civile regionale. Anche gli altri Comuni della Provincia con proprio personale stanno monitorando le situazioni a rischio idraulico e idrogeologico. L’evoluzione della situazione metereologica è costantemente seguito.