Clima “pazzo”: Sicilia regione più colpita da nubifragi e trombe d’aria. Ecco perchè

Corriere di Ragusa Sicilia

Clima “pazzo”: Sicilia regione più colpita da nubifragi e trombe d’aria. Ecco perchè

Il clima sempre più “pazzo” di questi ultimi tempi si è tradotto nei primi 10 mesi del 2022 in Italia in 254 fenomeni meteorologici estremi, il 27% in più di quelli dell’intero 2021. Negli ultimi 13 anni, dal 2010, sono stati 1.503, colpendo 780 comuni e causando 279 vittime. Allagamenti da piogge intense, grandinate, esondazioni, trombe d’aria che in 531 casi hanno provocato blocchi a infrastrutture come treni urbani e metropolitane. La fotografia preoccupante emerge dal report «Il clima è già cambiato“ dell’Osservatorio CittàClima 2022 realizzato da Legambiente, con il contributo del Gruppo Unipol, e diffuso nel giorno finale della COP27. La regione più colpita è stata la Sicilia, con 175 eventi meteorologici estremi, seguita da Lombardia con 166, Lazio con 136, Puglia, Emilia Romagna, Toscana e Veneto. Ad andare in sofferenza soprattutto le grandi città. A cominciare da Roma, dove ci sono stati 66 eventi, 6 solo nell’ultimo anno, di cui oltre la metà allagamenti a seguito di piogge intense. Seguono Bari, Agrigento e Milano, con 30 eventi e almeno 20 esondazioni dei fiumi Seveso e Lambro.