S. Croce: la vittoria sfugge in extremis

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

S. Croce: la vittoria sfugge in extremis

S. Croce-Leonzio: 1-1

Marcatori: 15’pt Pisciotta, 45’st Spampinato

S. Croce : Alcaraz, Reale, Russo, Di Perna, Pisciotta, Giuffrida, Di Nora, Restivo, Pitanza (38’st Zerillo), Sowe (39’st Gjini), Celestre (47’st Napolitano). All.re Lucenti.

Leonzio: Serafino, Spampinato, Urso, La Mesa, Tornatore, Bertolo, Carbonaro (31’st Frititta), Lorefice, Kabango (11’st Cannone), D’Emanuele (50’st Quarto), Sangiorgio. All.re Serafino.

Arbitro: Testoni di Ciampino

Note. Espulsi : Restivo (SC) per doppia ammonizione al 28’st; Bertolo (L) per fallo di reazione al 18’pt, Urso (L) per doppia ammonizione al 9’st. Ammoniti: Russo, Sowe e Di Nora (SC); Lorefice, Spampinato e D’Emanuele (L). Angoli 8-2 per il Santa Croce. Rec. 2’ e 5’

Un pareggio che poteva essere una vittoria per il Santa Croce che all’ultimo minuto subisce il gol del pari dopo essere stato in superiorità numerica per oltre un’ora per le espulsioni di due giocatori della Leonzio. La formazione siracusana ha meritato il pareggio non fosse altro per l’impegno profuso per tutta la ripresa sopperendo all’inferiorità numerica con tanta grinta e determinazione trovando come detto al 45’ della ripresa il pareggio con un colpo di testa di Spampinato su punizione. Un gol da gioco fermo per la Leonzio che non riusciva a trovare le occasioni giuste per un’ottima difesa dei biancoazzurri. Il Santa Croce era passato in vantaggio al 15’ del primo tempo grazie a un colpo di testa di Pisciotta da cross da calcio d’angolo (foto). Poche le emozioni nel primo tempo se non una incursione di Lorefice al 27’ parata da Alcarez e una punizione di Di Nora al 29’ con il portiere che parava in angolo. La ripresa si apriva al 4’ con un contropiede della Leonzio con Carbonaro che andava a pochi passi dalla rete, tirava a colpo sicuro ma Alcaraz compiva il miracolo respingendo il pallone. Al 10’ era Pitanza che impegnava Serafino. Al 28’ occasione di Russo di poco a lato. Al 34’ Sowe si districava in area saltando tre difensori ma il quarto lo fermava con un intervento che faceva gridare al rigore non concesso stranamente dal direttore di gara. Poi al 45’ il gol del pareggio della Leonzio giunto ormai con la gara agli sgoccioli. Occasione persa dal Santa Croce per ritornare alla vittoria sia perché non ha saputo sfruttare la superiorità numerica per la doppia espulsione sia perché sembrava che i ragazzi di Lucenti stavano per mettere al sicuro il risultato con un’ottima organizzazione di gioco difensivo. Manca però ancora ai biancoazzurri la capacità che metta gli avanti nelle condizioni di andare a rete perché latita il gioco sulle fasce e non c’è un centrocampo adatto a produrre un gioco prolifico per le punte.