S. Croce in ripresa ha carattere e personalità

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

S. Croce in ripresa ha carattere e personalità

Calcio, Eccellenza/B

Sono stati tre punti pesanti quelli che il Santa Croce ha conquistato sabato pomeriggio contro la Jonica. Una vittoria importantissima ai fini della classifica che ha consentito ai biancazzurri di piazzarsi a metà graduatoria a buona distanza dalle ultime posizioni. Non è stato facile per la compagine di Lucenti averla vinta contro gli jonici giacché ha dovuto soffrire più del previsto, soprattutto dopo aver fallito un rigore nel primo tempo con Gjini e per inferiorità numerica negli ultimi dieci minuti di gara per l’espulsione di Sene Pape. Era stato lo stesso giocatore senegalese a decidere la gara con una zampata sotto porta al 2’ minuto della ripresa, ma la vittoria è, soprattutto, il frutto dall’atteggiamento di tutta la squadra che tenacemente ha saputo rialzarsi dopo il rigore fallito da Gjini e poi, soffrendo, ha difeso il prezioso risultato. Le sentenze uscite fuori dalle gare della quinta giornata del campionato di Eccellenza, avvalorano la vittoria dei biancazzurri che hanno fatto un bel salto in avanti e spingono gli stessi a dare continuità ai risultati. La squadra di Lucenti, però nel prossimo turno dovrà affrontare in trasferta un avversario assetato di punti, vale a dire quel Palazzolo che domenica ha perso sonoramente contro la Nebros ed è rimasto relegato all’ultimo posto della classifica. L’analisi della gara di Lucenti. “Avevamo preparato la partita, consapevoli che dovevamo affrontare una squadra tosta che faceva dell’aggressività la sua arma migliore. In effetti la Jonica ha fatto il suo dovere – sostiene Lucenti – e fin dai primi minuti ci ha pressato sulla nostra trequarti con l’intento di impedirci di fare gioco. Rispetto alle altre occasioni abbiamo preferito essere più concreti a discapito dello spettacolo, ma la partita di sabato ci ha costretti a preferire la concretezza e così abbiamo badato al sodo. Abbiamo messo in campo cattiveria agonistica, aggressività e un pizzico di esperienza e alla fine siamo riusciti a portare in saccoccia i tre punti. Come ho detto la settimana scorsa – è l’analisi del tecnico biancoazzurro – vedo il bicchiere mezzo pieno perché la squadra sta crescendo e sta cominciando ad adattarsi al campionato e alle squadre che incontriamo di volta in volta. Abbiamo dei punti di riferimento importanti, fra cui il carattere e la personalità, nonostante la mia squadra sia composta da tanti giovani, anche se di prospettiva. Godiamoci questa vittoria, ma da martedì metteremo testa alla gara in trasferta contro il Palazzolo, dove sarà importante conquistare qualche punto”.