Comiso fa gran festa. V. Ispica scialbo pari

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

Comiso fa gran festa. V. Ispica scialbo pari

Calcio, Eccellenza/B

Comiso-Nuova Igea: pt. 28’ D. Balba, 35’ Idoyaga, 45’ Valerio

Comiso: Garcia, Campagna (37’ st Greco), De Zan, Diara (17’st Mascara), Rotondo, M. Balba, D. Balba 26’ st Wilker), Leggio, Diallo, Valerio, Bojang. All. Monaco

Nuova Igea: Maggi, Franchin (1’st Isgrò), Silipigni (1’st Fleres), Trimboli (39’st Russo), Della Guardia, Vincenzi (1’st Verdura), Biondo, Presti, Abbate, Di Gaetano, Idoyaga. All. Ferrara

 Arbitro: Asaro di Marsala

Il Comiso non poteva scegliere giornata migliore per la sua prima vittoria. Ha battuto con pieno merito la capolista ed ha offerto una prestazione di qualità agli occhi del suo nuovo allenatore che ha seguito la partita dagli spalti. Sono 3 punti d’oro per la classifica ma soprattutto per il morale dopo una settimana difficile, seguita alle dimissioni di Gaspare Violante. La Nuova Igea ha deluso e non è riuscita a recuperare il risultato nel secondo tempo quando il Comiso, forte del vantaggio, ha arretrato il raggio della sua azione. La difesa comisana ha retto bene ed ha concesso poco o nulla ai giallorossi ospiti con Garcia che si è fatto perdonare l’ingenuità del gol subito nel primo tempo. Gli ospiti hanno recriminato per un gol annullato a Flores ma l’arbitro è stato deciso nell’occasione. Tutto è successo nel primo tempo. Comiso pimpante che al 28’ passa con Daniele Balba dopo un contropiede avviato da Valerio. Il giovane verdearancio si presenta in area, mette a sedere il portiere e deposita in rete. Gli ospiti trovano il pari al 35’ con un tiro da centrocampo ben calibrato che trova Garcia fuori dai pali. Sul finire di tempo azione verdearancio con palla che da Leggio finisce sulla destra per Valerio. Il giocatore fa due passi e scarica un tiro sotto la traversa che finisce in rete per il vantaggio. Nel secondo tempo pressione giallorossa con pochi esiti e Comiso che alla fine festeggia (foto).

Virtus Ispica-Mazzarrone: 0-0

Virtus Ispica: Straropoli, Nunez, Priola, Caschetto (10’st Caruso), Sahko, Dipasquale, Falla, Pitino (34’st Ricca), Blanstein, Coria, Prados. All. Trigilia

Arbitro: Spinelli di Cuneo

Al Comunale di Pozzallo finisce a reti bianche. Poche occasioni pr parte ed un punto ciascuno che muove la classifica. E’ stata la Virtus Ispica ad avere, comunque, le migliori occasioni tanto che a fine gara il tecnico Peppe Trigilia ha parlato di due punti persi. Nel primo tempo clamoroso palo di Blanstein che da dentro l’area tira a botta sicura ma il legno dice no. Nel secondo tempo è sempre l’attaccante a liberarsi e indirizzare sul palo lontano. Il portiere ci arriva e sventa l’occasione gol.