Corriere di Ragusa Sport: Rugby

Per le donne del Rugby esordio storico in A

Rugby, serie A/F

Ragusa Rugby – Bisceglie Rugby 10-16 (p.t. 0-11)

Ragusa Rugby: Trombino C., Laudicina M. A., Pandolfo E., Viglanisi M., Spoto S., Gurrieri L., Orofino E., Puma P., Occhipinti M., Calabria A., La Mantia D., Aprile G., Francolino A., Genovese C., Falco D. A Disp: Vitale K., Biondolillo M., Raffa C., Alicata M. V., Scrivano G., Agosta L., Flaccavento A., Saieva V. Coach: Lorenzo Dimartino

Bisceglie Rugby: Passaquindici A., Chiarappa F., Perfetti A., Di Bisceglie F., D’Addato L., Muggeo R., Vasienti A., Pedone A., Gabrieli R., Giangregorio A., Di Pinto C., Cannillo A., Ramos Borges J., Sorressa M., Pasquale L. A Disp: Zonno E., Russo F., Longo L., Generoso C., Rigoulot C., Di Bitetto R., Di Liddo S. Coach: Sean Hedley

Arbitro:  Gurrieri di Ragusa

Marcatori: p.t. 5′ m. Giangregorio A., (Piazzato 0-3); 15′ m. Giangregorio A., (Piazzato 0-6);  40′ m. Vasienti A. (Meta, 0-11). S.t. 50′ m. Di Bisceglie F. (Meta, 0-16), 69′ m. Spoto S. (Meta, 5-16), 76′ m. Gurrieri L. (Meta, 10-16).  

 

Il Rugby femminile fa il suo esordio allo stadio di via Forlanini. Ragusa, che ha costruito un XV insieme a  Iron Ladies Palermo, Nissa, Fenici Marsala, Cus Catania e Messina. Ragusa alla fine perde con Bisceglie ma è stata un bella partita ed una festa sugli spalti dove sono stati in tanti ad essere presenti. Nessuna ansia da debutto, per le ragazze di coach Lorenzo Dimartino, coadiuvato da Francesco Castigliola, che hanno dimostrato la totale assenza di qualsiasi timore reverenziale, e hanno accettato, da subito, l’ingaggio contro le avversarie.  Continui cambi di ritmo, con Bisceglie che, sfruttando la maggiore esperienza, ha preso il largo nel primo tempo, con scelte oculate che hanno condotto, mattone dopo mattone a un parziale, al riposo, di 11 a 0. Dopo lo 0-16, scaturito da una nuova meta in apertura di ripresa delle avversarie, il Ragusa Rugby ha rimontato dimostrando una ottima condizione fisica e agonistica,  rimanendo in partita fino all’ultimo secondo. Il finale, di 10 a 16 per le ospiti, non rende giustizia al grande lavoro svolto dalle atlete iblee, che sono arrivate ad un soffio dal completamento della rimonta.  “Sono soddisfatto – spiega coach Lorenzo Dimartino – perchè abbiamo imposto il nostro gioco per buona parte del match e abbiamo saputo soffrire e ripartire fino all’ultima azione. Sconfitte come questa, ci fanno capire il nostro livello, che in questo caso è stato molto alto, e ci fanno ben sperare per le prossime sfide. Per me, è chiaro: dobbiamo proseguire nel cammino che stiamo percorrendo, solo così sapremo toglierci soddisfazioni importanti”. Emozione e soddisfazione anche per l’autrice della prima meta della Serie A per il Ragusa Rugby, Silvia Spoto. “Prima meta per il Ragusa Rugby in serie A – spiega – e sono felicissima. Non tanto per me, quanto per la nostra squadra. Tutte le ragazze hanno lavorato alla grande”. Prossima sfida in trasferta contro Amatori Torre del Greco.