Ragusa città sicura nonostante le piaghe di usura e furti

Corriere di Ragusa Cronaca

Ragusa città sicura nonostante le piaghe di usura e furti

Ragusa è tra le province più sicure in Italia, anche se detiene il primato di denunce per usura. Pure con il fenomeno furti non si scherza e chi possiede un motociclo o un’auto deve stare molto attento. Il rapporto del Sole 24 ore sui dati ufficiali forniti dalla banca dati interforze del dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno relativi a crimini e reati nel corso del 2021 pone la provincia iblea all’81° posto in Italia, quindi nella parte bassa della classifica. Alcuni dati, tuttavia, fanno riflettere, a cominciare da quelli dell’usura che evidentemente è un fenomeno pervasivo visto il numero delle denunce, che tuttavia potrebbe far anche pensare ad una coscienza civica più spiccata che induce i cittadini a denunciare. In tema di furti spicca il 28° posto di Ragusa in Italia per furti di auto, ma anche per i ciclomotori non va nene perché c’è un 6° posto poco rassicurante. Va meglio (si fa per dire) per i furti nei negozi (78° posto) e nelle abitazioni (75° posto). Altro record negativo tutto ragusano sono le rapine nelle abitazioni visto che il capoluogo ibleo è 2° in Italia e 6° per rapine in banca. Nel corso dell’anno preso in esame non ci sono stati omicidi volontari, ma 14 violenze sessuali. Non ci registrano associazioni di tipo mafioso e anche le truffe informatiche pongono Ragusa nella parte più bassa della classifica (93° posto). In Sicilia, Enna risulta la provincia più sicura (97° posto), seguita da Agrigento (88°) e poi Ragusa. La città meno sicura è Catania che è al 26° posto in Italia, e poi Siracusa al 28°, mentre Palermo è al 31° posto.