S. Croce a Modica. Nessuno vuole perdere

Corriere di Ragusa Sport: Calcio

S. Croce a Modica. Nessuno vuole perdere

Calcio, Eccellenza/B

Sarà nuovamente derby fra Modica e Santa Croce, dopo il prologo di quest’inizio di stagione che ha visto le due compagini contendersi il passaggio del primo turno nel torneo di Coppa Italia. Stavolta la contesa è inserita nella quarta giornata di campionato e varrà i tre punti. Entrambe le formazioni in questo momento del campionato sono proprio alla ricerca di punti, per rimpinguare una classifica che li vede distanziate di una sola lunghezza. Il Modica neopromosso in Eccellenza con i suoi quattro punti in graduatoria, punta senza mezzi termini al salto di categoria. Il Santa Croce troverà un avversario determinato e assetato di vittoria, ma non per questo motivo i biancazzurri saranno intimoriti. In casa Santa Croce in settimana si è lavorato intensamente in vista di questa importante sfida. La squadra nelle precedenti prestazioni ha dimostrato di potersela giocare contro tutti e proprio per questo motivo affronterà il Modica a viso aperto e cercherà con ogni mezzo un bel exploit in casa dei rossoblù. Mister Lucenti finora ha fatto un ottimo lavoro con la squadra, il gioco si vede e le prestazioni viste sono un ottimo auspicio per gli obiettivi previsti ad inizio stagione. Il tecnico biancazzurro, inoltre è stato soddisfatto dalla società in tutte le sue richieste e le condizioni per fare bene ci sono tutte. Il dg Nunzio Calogero presenta la gara: “Noi e il Modica finora abbiamo fatto quasi lo stesso percorso in campionato. Dal nostro punto di vista noi non possiamo fare altro che essere soddisfatti del nostro inizio campionato, nonostante, a mio parere ci manchino almeno quattro punti. Le prestazioni della squadra sono state all’altezza delle nostre aspettative e considerando che la rosa è stata rinnovata nella quasi totalità, possiamo considerare questo momento come un periodo di rodaggio. Domenica andremo a Modica a fare la nostra partita, senza fare barricate, ma cercando come sempre di impostare quelle giocate che finora hanno caratterizzato il nostro stile di gioco”. In casa Modica Giancarlo Betta detta la linea: “E’ un match da vincere Non sarà facile perché il Santa Croce è la squadra che ci conosce. Noi dobbiamo entrare in campo con lo spirito giusto, lottando per centrare un successo molto importante. Io guardo questo gruppo di calciatori e sono molto fiducioso. È normale – ammette il tecnico rossoblù – che il gruppo debba ancora amalgamarsi e trovare certi automatismi. Il mio tipo di calcio necessita infatti di essere assorbito e “vissuto” bene dai singoli. Sarà questo però ciò che ci porterà lontano”.