Tra V. Ispica e Comiso derby difficile

Tra V. Ispica e Comiso derby difficile

Calcio, Eccellenza/B

Virtus Ispica (foto) e Comiso affrontano il derby per fare i primi punti. Entrambe sono ferme a quota zero in classifica dopo due giornate di campionato e non possono permettersi altri passi falsi anche per il morale. Al Comunale di Pozzallo, dove si gioca finalmente con la presenza del pubblico, sono attesi in gran numero i tifosi per una sfida dai mille risvolti. Il presidente del Comiso, Salvatore Scifo, ha incontrato la squadra dopo il tonfo con il Siracusa ed ha chiesto il massimo impegno oltre a cancellare il silenzio stampa che era stato imposto. In casa Virtus Ispica si conta molto sull’apporto dei tifosi. “Sarà una festa dello sport – dice il direttore generale Carmelo Re- Ci stiamo preparando al meglio con l’auspicio di potere dare il massimo, almeno per quello che possiamo in questa fase iniziale della stagione”. L’allenatore virtussino Peppe Trigilia deve fare i conti con un organico ancora ridotto all’osso.Si attendono almeno altri tre giocatori. “Dovrò anche rinunciare a Santucho, e non è una privazione da poco –dice Trigilia- Metterò assieme il migliore organico sapendo che affrontiamo il Comiso che è stato costruito con l’intento di raggiungere posizioni di vertice nel corso di questa stagione. Noi, però, dobbiamo pensare a lavorare su noi stessi, su quello che abbiamo già fatto, per cercare di migliorarlo, e su quello che di buono potrà arrivare in futuro. Ho visto che i ragazzi sono stati molto attenti a seguirmi in queste giornate. E di ciò li ringrazio. Ora è fondamentale cominciare a fare i punti. E speriamo che ciò possa accadere in occasione di questo derby che offre molti spunti interessanti. Per noi il campionato sarà tutto in salita ed invito i tifosi a starci vicino. Abbiamo bisogno, in questa fase, del supporto di tutti per cercare di smuovere la classifica.