S. Croce che sorprende ma non troppo

S. Croce che sorprende ma non troppo

Calcio, Eccellenza/B

La squillante vittoria con cinque gol a zero rifilata dal Santa Croce (foto) alla Nebros ha caricato l’ambiente biancazzurro, innalzando l’autostima di tutti i componenti della squadra. È stata una gara esemplare quella giocata dagli uomini di mister Lucenti che si sono presi una bella rivalsa, dopo la sconfitta nella gara d’esordio contro il Real Siracusa. I biancoazzurri sono venuti fuori alla lunga mostrando che le qualità ci sono tutte e che l’assetto della squadra ha una solidità che dà sicurezza anche in prospettiva futura. Da martedì la testa va al prossimo incontro di campionato che vedrà i biancoazzurri ricevere la visita del forte Siracusa. Il tecnico Lucenti ha così commentato la vittoria di sabato scorso: Abbiamo incontrato una squadra che alla prima giornata di campionato aveva fatto bene e che, soprattutto, da quando è iniziata la stagione era andata sempre a segno. C’erano tutte le premesse per una gara ostica e devo ammettere che nei primi venticinque minuti siamo stati contratti e abbiamo avuto un po’ di timore reverenziale. Poi man mano che passava il tempo siamo riusciti a trovare il nostro gioco, le nostre geometrie e abbiamo iniziato a conquistare metri, fino ad arrivare al vantaggio con un rigore sacrosanto allo scadere del primo tempo. Nel secondo tempo i ragazzi hanno avuto una partenza sprint e sono stati bravi a chiudere la partita nei primi nove minuti di gioco. Adesso archiviamo questa gara e ci proiettiamo al prossimo incontro che giocheremo nuovamente in casa contro il forte Siracusa. Sarà una gara molto importante per il nostro cammino e ci confronteremo contro una delle squadre più blasonate del girone che ha dichiarato apertamente di voler competere per la vittoria finale e la conquista della serie D. Sabato prossimo contro il Siracusa sarà importante avere molta convinzione sui nostri mezzi e, soprattutto, dovremo cercare di non concedere molti spazi agli avanti ospiti, se vogliamo ambire a conquistare qualcosa di positivo”.