Comiso e Virtus Ispica sconfitti fuori casa

Comiso e Virtus Ispica sconfitti fuori casa

Calcio, Eccellenza/B

Siracusa- Comiso: 4-1

Marcatori: 9’ Savasta su rigore, 11’ Diallo; st 22’ Savasta, 43’ st Mascara, 46’ Maimone

Siracusa: Genovese, Ababei, Maimone,Guerci (60’ Palmisano, 86’ Pastorella, 90’Pau), Giordano, Cianci, Montagno (56’ Belluso), Ricca, Greco, Ficarrotta (81’ Mascara), Savasta. All. Mascara.

Comiso: Di Martino, Greco (66’ Conteh), Marino, Leggio, Rotondo (76’ Diara), De Zan, Bojang, Tomasello, Diallo (49’ Balba), Valerio, Charty (65’ Cavallo). All. Violante.
A r b i t ro : Lo Surdo di Messina

Il risultato non tragga in inganno. Il Comiso ha disputato una buona partita ed ha ceduto solo nel finale quando era sbilanciato alla ricerca del gol del pari. Nel primo tempo i verdearancio hanno imbrigliato gli azzurri locali nonostante siano andati in svantaggio per il rigore segnato da Savasta dopo appena 9’. Ci ha pensato il solito Diallo con una zampata a rispristinare il pari con le squadre negli spogliatoi dopo i primi 45’. E’ il Comiso ad avere un’occasione d’oro per andare in gol con Bojang ma non va. Poi ancora Savasta, lasciato libero in area porta in vantaggio i suoi con un bel diagonale. Il Comiso non si scompone e pressa ma non basta. In azione di ripartenza Mascara trafigge Di Martino da dentro l’area  (foto) su cross dalla sinistra. Poi nel recupero l’ex Ragusa Maimone fissa il risultato sul 4-1 su punizione.

Leonzio-Virtus Ispica: 2-0

Marcatori: st 30’ Lorefice, 40’ Carbonaro

Leonzio: Serafino, Spampinato, Urso (66’Cannone), La Mesa (85’ Crisci), Tornatore, Bertolo, Carbonaro, Lorefice (81’ Lanza), Sangiorgio, D. Scapellato (68’ Kabangu), D’Emanuele (84’ Puglisi). All. Serafino

Virtus Ispica: Stiropoli, Caruso, Giardina, Pitino, Bastos, Di Pasquale, Falla (68’ Cicero), Mammana, Blastein, Coria, Rivas. All. Trigilia

A r b i t ro : La Paglia di Enna

Per la Virtus Ispica è disco rosso al “Comunale” di Lentini. La Leonzio passa nella ripresa ed infligge la seconda sconfitta stagionale ai virtussini. Il tecnico ispicese Peppe Trigilia intravede, al di là della sconfitta, alcuni segnali positivi anche perché in campo sono statti schierati ben sei under. La Virtus Ispica ha resistito nel primo tempo creando anche un paio di buone occasioni Con Rivas e Mammana. Stiropoli dal suo canto ha sventato due tentativi dei bianconeri. Nel secondo tempo incursione della Leonzio sulla destra e difesa virtussina che si trova impreparata. Lorefice colpisce a freddo. La Virtus si butta in avanti ma non concretizza. Blanstein si fa rubare palla a centrocampo e Scapellato innesca carbonaro che fila via e fissa il risultato sul 2-0.