Salvarono donne e bimbi dalla pioggia: encomio ai poliziotti

Salvarono donne e bimbi dalla pioggia: encomio ai poliziotti

Encomio per l’allora dirigente e per i poliziotti del commissariato di Modica che salvarono molte persone intrappolate nelle auto a causa della pioggia torrenziale che investì Modica 3 anni fa. Quando nella notte del 22 gennaio 2017 il territorio modicano fu colpito pesantemente da piogge alluvionali che arrecarono gravi danni alla popolazione, mettendo a repentaglio l’incolumità degli automobilisti e non solo, l’allora dirigente del commissariato di polizia di Modica Nicodemo Liotti (ora responsabile della Digos di Reggio Calabria) e altri colleghi si misero subito al lavoro, battendo le strade, simili a torrenti in piena, a bordo del fuoristrada in dotazione e, nel caso dell’allora dirigente Liotti, con la sua auto privata, salvando molti automobilisti in panne. Molteplici gli interventi effettuati, il più importante dei quali in contrada Beneventano in favore di diversi automobilisti che erano rimasti intrappolati all’interno delle loro autov a causa dell’abbondante pioggia. In quella circostanza gli assistenti capo coordinatori Roberto Battaglia e Giorgio Cappuzzello intervennero prontamente, traendo in salvo diverse persone, tra cui donne e bambini, attraverso il trasbordo tra i finestrini delle auto in panne, che venivano anche trascinate dalla corrente, e il fuoristrada della polizia di Stato.

Al contempo, come accennato, anche il dirigente Liotti intervenne in soccorso e, non avendo la disponibilità di altro veicolo adeguato alle necessità in dotazione al commissariato, utilizzò la sua auto fuoristrada privata, con l’ausilio del sovrintendente Francesco Modica. Una volta raggiunti i luoghi dai quali erano arrivate le richieste di soccorso, i 2 poliziotti portarono in salvo 2 ragazze rimaste intrappolate all’interno di una vettura in balia della corrente. L’allora vice questore Liotti rimase quindi in servizio con i suoi uomini fino a quando l’acqua nelle strade non defluì del tutto.

La commissione centrale per le ricompense, riunitasi lo scorso 28 gennaio al Ministero dell’Interno, su proposta del Questore di Ragusa pro tempore, come accennato ha ora riconosciuto l’eccezionalità dell’opera prestata dai poliziotti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Modica, l’abnegazione e lo spirito di servizio, conferendo un encomio a ciascuno di loro.