Comiso incredulo per un inizio da incubo

Comiso incredulo per un inizio da incubo

Calcio, Eccellenza/B

Un inizio campionato sorprendente in negativo. Zero punti, appena 3 gol fatti in altrettante gare e 9 reti subite. Il Comiso deve correre subito ai ripari ma nel frattempo ha perso il portiere Di Martino che ha lasciato per andare al Gela e costringe la società a trovare un sostituto all’altezza. Contro la Virtus Ispica ha giocato l’ultimo arrivato Saporito, già al Ragusa ma non è bastato. Il Comiso ha un problema in avanti perché manca troppi gol ed i risultati si vedono.  Il tecnico Gaspare Violante (foto) esamina la situazione inattesa: “Sapevamo che le prime sei giornate sarebbero state quelle più complicate, dovendo affrontare le più forti del campionato. Con la Leonzio abbiamo perso al 90’, con il Siracusa Riguardo la partita contro la Leonzio e contro il Siracusa, eravamo alla pari, e non meritavamo di perdere, anche perché per come sono andate le cose, il match contro la Leonzio l’abbiamo persa al 90’esimo, e l’avversaria che cercava il pareggio, ha trovato invece la vittoria. Contro il Siracusa abbiamo giocato sempre alla pari. Il 4-1, è un risultato pesante, sembra che ci hanno massacrato, ma non è stato così, perché il 3-1 e il 4-1 li prendiamo al 90’esimo su una ripartenza, mentre cercavamo il pareggio e su una punizione verso la fine della partita. Contro l’Ispica dopo il pareggio potevamo ancora andare in gol, e, invece, andiamo di nuovo sotto su una punizione da 40 metri. Sono cose che ti sfiduciano. Adesso c’è da stare sereni, essere maturi, far passare questo brutto periodo da grande squadra e da grande gruppo. Dobbiamo allenarci ancora di più, senza cercare alibi e scuse per le sconfitte subite, ma dobbiamo solo reagire da grande squadra e da grandi uomini. Sono fiducioso”.