V. Ispica: con Comiso si gioca a porte aperte

V. Ispica: con Comiso si gioca a porte aperte

Calcio, Eccellenza/B

La Virtus Ispica si prepara al derby contro il Comiso. Si giocherà a porte aperte essedo stati risolti tuti i problemi di agibilità del Comunale di Pozzallo. Non sono stati, invece, risolti i problemi legati all’assetto della squadra. La Virtus nelle prime partite di campionato è apparsa una squadra fragile con alcuni giocatori che hanno sbagliato e dato il via ai gol avversari. L’allenatore Peppe Trigilia ne è consapevole: “Il nostro è un percorso tortuoso, tutto in salita. Abbiamo commesso errori che ci hanno penalizzato più del dovuto. E ci può stare anche questo. Faccio solo notare, comunque, che su 17 dei nostri elementi presentati in distinta contro la Leonzio, solo tre avevano giocato in Eccellenza. Per il resto, si tratta di ragazzi che stanno cercando di farsi le ossa. Errori di esperienza e personalità che cercheremo di correggere. Voglio solo precisare che non è corretto darci più colpe di quelle che non abbiamo. Sappiamo che dobbiamo fare un cammino in crescendo e che questo cammino deve condurci a giocarci le nostre chances per la salvezza. Non è affatto facile ma ci proveremo. E cercheremo di fare in modo che quando questo accadrà non sia troppo tardi”. Tra giocatori da recuperare e nuovi innesti la Virtus Ispica non ha ancora un suo volto ben definito. “Sappiamo – afferma Re – quali sono le nostre lacune e cercheremo di recuperare strada facendo dice il direttore sportivo Carmelo Re- In corso di questa settimana qualcosa potrebbe accadere con l’arrivo di nuovi giocatori”.