Virtus Ispica si batte ma cede al Palazzolo

Virtus Ispica si batte ma cede al Palazzolo

Calcio, Eccellenza/Coppa Italia

Virtus Ispica-Palazzolo: 0-2

Marcatori: 34’ pt Castrovilli, 22’st Alemanno

Virtus Ispica: Straropoli, Caruso, Santucho, Giardina (20’st Giardina), Dragne, Dipasquale, Falla (10′ st Cicero), Caschetto (1’st Ricca), Mammana, Coria, Rivas. All Trigilia

 La Virtus Ispica inciampa sul Palazzolo. C’era attesa per la nuova squadra virtussina, rinnovata per 8/11 ma il Palazzolo ha rovinato la giornata del presidente Fidelio. Sugli spalti del Comunale di Pozzallo (foto) silenzio assoluto per la chiusura al pubblico della tribuna per problemi burocratici ancora irrisolti. La Virtus ha pagato pegno ai gialloverdi ospiti a causa dell’espulsione del centrale difensivo Diagne che si è fatto cacciare dal campo dopo 25’ per una doppia ammonizione. “Non cerco scusanti –dice il tecnico Peppe Trigilia– ma abbiamo dovuto rivedere in corsa tutta l’impostazione tattica. Siamo partiti in sordina, abbiamo pagato lo scotto della prima gara, loro erano più freschi. Abbiamo cercato di costruire dal basso e in corso d’opera stavamo trovando la quadratura del cerchio. Poi, l’uomo in meno e abbiamo dovuto rivedere tutto. E’ chiaro che, essendo la nostra ancora una squadra a corto di preparazione, si è vista costretta a pagare dazio”. Nella ripresa Trigilia ha cercato di sistemare le cose sul piano tattico. I giallorossi sono scesi in campo con un 4-4-1 che fino a un certo punto ha dato i propri frutti. Poi il 2-0 di Alemanno con una azione veloce di ribaltamento ha chiuso la gara. Virtus Ispica da rivedere ma deve fare meno errori di inesperienza.