Ragusa si gode Grasso. “Felice di restare”

Ragusa si gode Grasso. “Felice di restare”

Calcio, serie D

Peppe Grasso (nella foto con il vicepresidente Emanuele Carnazza) resta il fulcro del nuovo Ragusa. Arrivato lo scorso anno il giocatore catanese si è subito conquistato la simpatia e la stima della tifoseria grazie anche ai suoi gol determinanti tra campionato e Coppa Italia nonostante l’infortunio nel finale di stagione che ne ha limitato le presenze a tempo pieno. Classe 1992, attaccante a cui piace partire da dietro, in fase di impostazione dell’azione, talento naturale, Grasso ha dunque scelto di vestire ancora l’azzurro:  “Le offerte non  mi mancavano di certo –afferma– ma qui, la scorsa stagione, ho apprezzato la capacità di tutto l’ambiente di remare verso un’unica direzione. Mi interessa il progetto, le potenzialità future dello stesso. E voglio continuare a farne parte. Ringrazio, quindi, la società per l’attenzione avuta nei miei confronti, il direttore sportivo Santo Palma e l’allenatore Filippo Raciti per avere creato le condizioni che hanno consentito il prolungamento di questa permanenza. Ringrazio, inoltre, i tifosi per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato e cercherò di ripagarli nel modo migliore che potrò. Continua, dunque, una bella esperienza che, spero, ci potrà regalare altre grosse soddisfazioni come accaduto durante la scorsa stagione”. Grasso è tra i più attivi e puntigliosi in campo agli ordini di Filippo Raciti. Non è un caso che si trovi sempre in testa al gruppo e non si tira mai indietro. Per lui l’esperienza della serie D sarà una vetrina importante ed i Ragusa spera di beneficiarne.