Virtus Kleb vince con Molfetta ed è terza

Virtus Kleb vince con Molfetta ed è terza

Basket, serie B/D

Virtus Kleb Ragusa-Pallacanestro Molfetta: 94 – 88 (23-26; 53-41; 73-67)

Virtus Kleb Ragusa: Chessari 23, Rotondo 10, Da Campo 18, Simon ne, Ianelli ne, Marletta ne, Comitini ne, Stefanini 7, Salafia, Canzonieri 9,  Picarelli 18, Festinese ne. Coach Bocchino

Pallacanestro Molfetta: Tassone 10, Infante 20, Kodra, Bini 14, Scali 25, Epifani 4, Mezzina, Villa 15 Coach Gesmundo

Arbitri: Rezzoagli – Gallo

Da Campo e Chessari trascinano la Virtus Kleb (foto) alla vittoria. Molfetta ha lottato fino alla fine arrivando quasi a raggiungere i ragusani che hanno poi accelerato negli ultimi 5’ cogliendo così la prima vittoria dell’anno. E’ un successo pesante perché porta il team di coach Bocchino a quota 18, al terzo posto in classifica condiviso con Torrenova e Salerno. Coach Bocchino, tra l’altro, può ora contare sul rientrante Stefanini, pienamente recuperato dopo un anno di sosta per infortunio. Molfetta parte bene con Villa e Canzonieri. I pugliesi allungano (19-26) ma è pronta la reazione dei ragazzi di Bocchino. Rotondo dal pitturato e Picarelli ai liberi riportano a 3 la distanza tra le due squadre. Il primo periodo si chiude col punteggio di 23-26. Nel secondo quarto la Virtus Kleb prende il comando dei giochi. Trainati da un avvio imperioso di Chessari (10-2) il parziale, interamente firmato per Ragusa dal play in maglia numero 1,il team siciliano colora di biancoblu l’inerzia in campo. Bini e compagni provano a smorzare l’entusiasmo degli iblei ma le triple di Da Campo e Picarelli portano in doppia cifra il vantaggio interno (44-34 quando mancano 3’ alla pausa lunga). Affidandosi sempre alle conclusioni dalla lunga distanza, Ragusa chiude il primo tempo col punteggio di 53-41.

Al ritorno dal riposo lungo i pugliesi si rifanno sotto con Tassone, Scali e Infante (59-52). La reazione iblea arriva con Mattia Da Campo ma gli ospiti ci credono. Scali prima replica alla tripla di Canzonieri e poi firma il -6 (66-60) per poi chiudere il tempino con un 73-67. Molfetta riparte da dove aveva lasciato con Villa che trova due importantissimi centri per il 73-71. Chessari e Da Campo suonano la carica ma non scalfiscono l’impeto dei ragazzi di Gesmundo che replicano, quasi senza batter ciglio, con Infante e Villa (80-76 il punteggio). Nel finale, Ragusa combatte col quintetto piccolo, incrementa nuovamente il gap appoggiandosi alle conclusioni di Picarelli e Da Campo, contro un avversario che ha il merito di crederci fino alla fine. Finisce 94-88, con Da Campo e Chessari in doppia doppia (27 punti e 10 rimbalzi il primo, 23 punti e 10 rimbalzi il secondo).