Vittoria: dati negativi. Serve personalità

Vittoria: dati negativi. Serve personalità

Calcio, Eccellenza/B

Solo due successi in nove partite e appena sei gol fatti. I numeri dicono tutto sull’attuale momento del Vittoria (foto) che non riesce a tirarsi fuori da una classifica che, se non è difficile, desta qualche pensiero perché ci sono appena due punti dalla zona retrocessione diretta. La società è ripartita con tanto entusiasmo ma la vicenda della disponibilità del campo sportivo ha condizionato il lavoro di tutti. Con il “Cosimo” a disposizione c’è più serenità almeno per gli allenamenti e la disputa delle partite casalinghe ma non c’è ancora la certezza dell’agibilità che consentirebbe di avere la tifoseria sugli spalti.

La prestazione di Modica è stata in chiaroscuro. Rispetto ad un primo tempo ordinato e giocato con attenzione è seguita una seconda frazione confusa e sotto ritmo. Il Modica ha messo sotto i biancorossi che non hanno visto praticamente la porta avversaria. Diouf dopo le incoraggianti prime partite è svanito e l’unico elemento in grado di colpire e rendersi pericoloso è Barresi. Altro punto dolente è il centrocampo con due elementi, Vasile e Patti, che vantano esperienza e mestiere ma hanno poca birra in corpo in un campionato che richiede corsa, aggressività, intensità. I tanti ingressi nuovi ingressi, gli innesti nella rosa in corsa non hanno aiutato Santo Mazzullo che e deve ancora dare una precisa identità alla squadra.