S.Croce volta pagina e pensa al Ragusa

Calcio, Eccellenza/B

Dopo tre pareggi il Santa Croce rimedia una sconfitta pesante non tanto per il passo falso in sé ma perché lo stop evidenzia in tutta la sua chiarezza il grande problema di cui soffre attualmente la formazione di Lucenti, la sterilità del gioco offensivo. Mister Lucenti le ha provate tutte ma la squadra non è riuscita ad essere incisiva in avanti, facendo un passo indietro rispetto alla gara con l’Acicatena dove un po’ di gioco offensivo si è visto. La formazione ha inoltre risentito anche degli infortuni di Floridia e di Voi che hanno costretto il tecnico ad inserire altrettanti under.

“La gara contro la Leonzio l’abbiamo persa immeritatamente – dice Gaetano Lucenti – Con tutto il rispetto per i nostri avversari, loro l’hanno giocata mettendola sotto l’aspetto fisico, mentre noi abbiamo tenuto il pallino del gioco per lunghi tratti. C’è stato un passo indietro del rendimento del reparto offensivo soprattutto sotto l’aspetto della costruzione del gioco e siamo stati meno ordinati. Resta il fatto comunque che prendere gol dopo due minuti di gioco per una nostra disattenzione – precisa il tecnico biancoazzurro – ha condizionato fortemente la nostra gara perché la squadra nonostante abbia fatto una prestazione decente raccoglie davvero poco e questo è dovuto perché pecchiamo di una certa sterilità sotto porta che non ci permette di recuperare. Dobbiamo rivedere qualcosa in avanti per eliminare tanta macchinosità nel fraseggio e arrivare con maggiore facilità a concludere a rete. Adesso – precisa Lucenti – dobbiamo archiviare al più presto questa gara e pensare al derby contro il Ragusa che verrà a farci visita domenica prossima in casa. Affronteremo una delle prime della classe e cercheremo di metter su una squadra competitiva per iniziare a conquistare altri risultati positivi”.