Virtus Kleb parte male e cede a Salerno

Virtus Kleb parte male e cede a Salerno

Basket, serie B

Virtus Kleb Ragusa-Virtus Arechi Salerno: 75 – 81 (10-23; 34-39; 54-68)

Virtus Kleb Ragusa: Chessari 13, Rotondo 8, Da Campo 31, Simon 2, Festinese ne, Sorrentino 11, Salafia, Canzonieri 4, Picarelli 2, Ianelli 4, Incremona ne Coach Bocchino

Virtus Arechi Salerno: Cimminella 12, Romano 2, Marini 2, Caiazza ne, Mennella 20, Rajacic 3, Bonaccorso 5,
Rinaldi 21, Valentini 4, Coltro 12. Coach Di Lorenzo

Arbitri: Suriano – Mamone

Inizio disastroso per la Virtus Kleb che non riesce ad arginare Salerno. I campani prendono il largo quando vanno già al riposo lungo e gestiscono al meglio il ritorno dei padroni di casa. Salerno limita al massimo Sorrentino e Chessari e Ragusa va in affanno. Nei primi 3’ c’è il pesante break di 10-0 firmato dal duo Mennella e Rinaldi. Bocchino cerca di invertire l’inerzia in campo e chiama time-out  ma è ancora l’Arechi, con Coltro, a centrare la retina. Rotondo dalla media interrompe la furia salernitana ma ancora Coltro e Bonaccorso riprendono da dove avevano lasciato e la Virtus Kleb è sotto di 15 a 5’ di gioco. Sorrentino e Chessari segnano da lontano per l’8-17 che anima il Pala Padua ma la fiammata siciliana viene immediatamente spenta dal nuovo affondo blaugrana. Il gap si allunga nuovamente al rientro dagli spogliatoi. Mennella e compagni piazzano il 7-2 che rilancia l’azione della Arechi Salerno. Ragusa prova a rimanere in scia, aggrappandosi all’ottimo Da Campo (già in doppia doppia, 26 punti e 10 rimbalzi ai 30’), ma gli ospiti bucano la difesa con troppa continuità ed alla terza sirena sono 54-68. La bella combinazione tra Da Campo e Simon apre l’ultima frazione di gioco in cui i siciliani provano ancora a ricucire le distanze. Nonostante il gioco molto frastagliato, anche a causa di problemi al cronometro ed un breve blackout, i biancoblu trovano maggiore continuità. Chessari infila il 5-0 del -8 quando mancano 5’ alla fine. Coltro e Mennella rispondono (65-77) ma è Sorrentino a rilanciare le ambizioni della squadra di casa che trova il -7 ancora con Chessari ed il -5 con Rotondo. Sul 72-77, Ragusa non sfrutta la palla persa di Coltro. La tripla di Da Campo danza sul ferro ma esce. Negli ultimi secondi i giochi sono fatti. Finisce 75-81 per la Virtus Arechi Salerno.