S. Croce avanti. Recupero con Acicatena

Calcio, Eccellenza/B

Il migliore Santa Croce della stagione sfodera una prestazione soddisfacente e resiste per più di venti minuti in inferiorità numerica al più forte Città di Taormina portando a casa un pareggio importante ai fini del morale e della classifica. La squadra di Lucenti vista contro i messinesi non si è risparmiata per corsa e voglia agonistica contro i più quotati avversari e nonostante qualche eccessiva sofferenza in più è riuscita a mantenere l’equilibrio in campo. L’unica nota negativa della giornata è stata una direzione di gara molto discutibile da parte del signor Augello di Agrigento che in alcune decisioni non ha mantenuto lo stesso metodo di giudizio. Il film della gara ha raccontato di un confronto aperto in cui la squadra ospite ha avuto maggiore possesso palla ma nonostante ciò i biancoazzurri hanno fatto quadrato e imposto il pari che forse poteva essere qualcosa in più se a metà frazione il direttore di gara non espelleva Leone per una gomitata su Petrullo che per evitare un contropiede tratteneva vistosamente l’attaccante biancazzurro il quale a quel punto era costretto a reagire. In inferiorità numerica il Santa Croce non mollava la presa sfiorando anche il vantaggio. Il finale di gara era concitato e Floridia si beccava per ben due volte delle gomitate in faccia da parte di un difensore del Taormina ma il direttore di gara nonostante la vicinanza decideva clamorosamente di non sanzionare il giocatore ospite.

Dice  il tecnico Lucenti: “Abbiamo affrontato una squadra di categoria, fisicamente ben messa, sia sotto l’aspetto di corsa, sia sotto l’aspetto prettamente fisico, difficile da affrontare e non per questo si trova nelle parti alte della classifica. C’è da fare i complimenti ai miei ragazzi che hanno interpretato la gara, così come l’avevamo studiata in settimana, con umiltà, con determinazione, con corsa, con voglia. È stata una partita dove abbiamo messo il cuore, dove abbiamo messo tutto quello che avevamo da dare e quindi non posso rimproverare niente a nessuno. Ci proiettiamo alla partita di mercoledì contro l’Acicatena – osserva il tecnico biancoazzurro – con maggiore consapevolezza dei nostri mezzi, cercando di dare continuità ai risultati positivi per tirarci quanto più presto possibile da questa situazione di classifica precaria”. Mercoledì pomeriggio si giocherà la gara contro l’Acicatena sempre al Kennedy con inizio alle ore 14,30 e a dirigerla sarà una terna ennese composta dal signor Gambacurta che sarà collaborato dal signor Fazzi e dalla signora Rizzo