Vittoria si riappropria dello stadio comunale

Vittoria si riappropria dello stadio comunale

Calcio

La convenzione è scaduta ed il “Cosimo” (foto) deve essere sgomberato e restituito al Comune. Il sindaco Francesco Aiello ha firmato l’ordinanza con la quale si ordina alla associazione “Comitato provinciale Attività Sportive” rappresentato da Paolo Fuggetta di consegnare le chiavi dell’impianto sportivo e di sgomberare i locali alla luce del fatto che la convenzione è scaduta a fine settembre e che sono state contestate alla associazione gravi inadempienze contrattuali. L’associazione, si riporta nella delibera numero 1 del 4 novembre, era stata già invitata a riconsegnare l’impianto ma non ha mai dato corso alla notifica ed ha anzi chiesto ulteriori proroghe. “L’Ente ha fissato per il 2 novembre la data della riconsegna –si legge- ma l’associazione ha dichiarato la sua indisponibilità a restituire le chiavi dello stadio “Cosimo”, attuando con un siffatto comportamento un’occupazione abusiva dell’impianto sportivo”.

L’amministrazione procederà dunque con lo sgombero coatto dell’immobile se l’associazione dovesse persistere nel suo rifiuto e, trattandosi di occupazione abusiva, procederà con la apertura forzata del portone di ingresso. L’impianto ritornerà così nella disponibilità della città e delle società sportive, a cominciare dalla squadra maggiore, il Club Calcio Vittoria, che dall’inizio del campionato in corso si deve allenare sul terreno di gioco del campo “Emaia” ed è stato costretto a disputare le partite casalinghe presso altri impianti fuori città. Una situazione incresciosa che ha mobilitato a più riprese il presidente del Vittoria Michele Bertoni che vede ora la possibilità di dare tranquillità e serenità alla squadra.