S. Croce si rafforza con il difensore Guerra

S. Croce si rafforza con il difensore Guerra

Calcio, Eccellenza/B

Le condizioni climatiche proibitive, che negli ultimi giorni si sono abbattute sulla provincia di Catania, hanno indotto la dirigenza dell’Acicatena a chiedere al Comitato regionale di rinviare la partita  in programma a Santa Croce contro la formazione biancoazzurra. Se da un lato sarà per la formazione di Lucenti l’occasione per rifiatare e recuperare infortunati e condizione fisica, dall’altro lo spezzare il ritmo delle partite può essere sempre difficile da smaltire. Il Santa Croce è alla ricerca di una continuità positiva di risultati che dall’inizio del campionato purtroppo manca, complice la lunga serie degli infortuni, la discontinuità di prestazione di molti elementi e, non ultimo, la difficoltà a saper gestire una certa condizione mentale non sempre ottimale. Intanto la società biancoazzurra ha piazzato l’ennesimo colpo di mercato: Rafael Guerra Gomes (foto) è un nuovo giocatore biancazzurro.

A darne la notizia il ds Claudio Agnello che ha ufficializzato il tesseramento dopo una lunga trafila burocratica durata due settimane. Rafael Guerra è un difensore centrale, classe 1999, di nazionalità brasiliana con passaporto portoghese. Giocatore di statura importante, è alto 1,92 mt ma è in possesso di una ottima tecnica e calcia molto bene. Il suo percorso calcistico inizia nel suo paese nello stato di San Paolo nel Grêmio Barueri dove inizia a calciare i primi palloni. In patria indossa anche le maglie del Grêmio Osaco Audax e del Grêmio Esportivo Osaco. Nel 2018 approda in Italia nel Troina, nel campionato di serie D e nell’anno successivo indossa la maglia dell’Enna nel campionato di Eccellenza. Adesso per Guerra è iniziata una nuova sfida e con il Santa Croce vorrà togliersi delle soddisfazioni. Lucenti lo inserirà al fianco dell’altro difensore centrale Zanon per completare il reparto difensivo. “Sono qui da due settimane e già mi sento integrato nel gruppo – commenta il nuovo arrivato – Abbiamo un buon organico e sono convinto che ci tireremo fuori da questo brutto momento. Sono molto fiducioso e mi piace il lavoro e i metodi del mister. Spero – conclude – di contribuire alla causa del Santa Croce e di dare molte soddisfazioni ai nostri tifosi”.