Virtus Eirene lanciata aspetta Venezia

Virtus Eirene lanciata aspetta Venezia

Basket, A1

Ritrovare il pubblico è stato bellissimo, ci hanno supportato per tutto il tempo, ci erano mancati tanto e ci auguriamo di avere ancora più gente domenica prossima per la gara con Venezia”. Coach Gianni Recupido ha tanti buoni motivi per essere soddisfatto della “prima” del PalaMinardi. Al di là della larga vittoria, terza di fila, il primo osto in classifica, la prestazione delle giocatrici più attese è stata molto positiva. A cominciare da Marzia Tagliamento, 25 punti, tornata alla grande dopo l’infortunio. La lunga pugliese rilancia: “Questa è una squadra che punta allo scudetto, non ci nascondiamo”.  Il primo banco di prova per testare le aspirazioni delle biancoverdi sarà domenica nella sfida contro Venezia. Dice il tecnico ragusano: “Non so se racconterà tante cose sui rapporti di forza, ma posso dire che sarà sicuramente bellissimo giocare con una squadra che è campione d’Italia, e dispiace che le due squadre non siano al completo, ma cogliamo la parte bella della cosa che è quella di sfidare la migliore della classe in casa nostra”.

Recupido conta di recuperare al meglio Asia Taylor che ha accusato un fastidio alla gamba e non è stata utilizzata ma il tecnico guarda ancora più avanti perché a inizio del prossimo mese arriverà Ruthy Hebard (foto), fresca di vittoria in Wnba. La 23enne lunga americana ha vinto il massimo titolo con Chicago Sky che ha prevalso al meglio di 4 partite su Phoenix. Nel successo di Chicago un altro tocco biancoverde perché nel roster figura anche la senegalese Astou Ndour che è tesserata in Italia proprio con Venezia. Hebard, che non è andata in campo, nella quarta partita, potrà assicurare  Ragusa quella esperienza e quella fisicità necessarie per alzare il livello già alto della squadra.