Ragusa Rugby perde derby con Cus Catania

Ragusa Rugby perde derby con Cus Catania

Rugby, serie B

CUS CATANIA 19 RAGUSA RUGBY UNION 0

Cus Catania: Di Mauro (1’ st Pezzano), Sciacca (20 st Nannini), Colombrita, Murabito, Castello, Privitera, Crocellà (20 st Anile), Irato, Finocchiaro, Caruso (1’ st Manola), Alfio Mammana (1’ st Carlo Mammana), Russo, D’Arrigo, Cambria (20’ st Artale), Panebianco.

Ragusa Rugby Union: Iacono, Cicciarella, Di Martino, Ivan Di Natale, Spadaro, Gabriele Di Natale, Gulino, Giannì, La Rocca, Guastella, Imbesi, Garozzo, Russo, Lami, Bonomo. All. Adriano Nicita.

Arbitro: Sironi di Roma. Marcatori: nel p.t al 7’meta Castello, trasf. Sciacca, al 39’ meta Sciacca, trasf. Sciacca; nel s.t. al 39’ meta di Murabito.

Il Cus Catania fa suo il derby siciliano. Sul campo della Cittadella universitaria la sfida si chiude con un 19-0 per gli etnei grazie a  tre mete. L’esordio del Ragusa Rugby non è stato dei più felici perché il XV di Adriano Nicita si è presentato con gli uomini contati, 16, e nell’impossibilità pratica di fare quei cambi che avrebbero potuto dare nuova linfa al gioco.  Nonostante le due mete subite nella prima frazione di gioco (la seconda proprio allo scadere del primo tempo), il Ragusa Rugby è riuscito, come aveva peraltro già fatto nella prima frazione di gioco, a contrastare gli attacchi del Cus Catania. Il Cus Catania è partito a spron battuto e già al 7’ è andato in meta con Roberto Castello e la perfetta trasformazione di Giovanni Sciacca. Timida reazione degli iblei e al 39’ dopo il giallo a Caruso, ancora Cus avanti: meta di Sciacca e trasformazione che ha permesso al XV etneo di andare al riposo avanti sul 14 a 0. Nella ripresa girandola di sostituzioni per il Cus e la meta di Murabito che sotto la pioggia ha chiuso i conti, anche se Ragusa avrebbe meritato una marcatura, ma non ha saputo approfittare delle superiorità numeriche e di alcuni errori dei cusini.

“Siamo orgogliosi di quanto visto in campo – dice il Presidente Erman Dinatale – e, nonostante l’assenza di molti dei nostri, siamo riusciti ad esprimere il massimo in campo”. Soddisfatto coach Adriano Nicita. “La partita era complicata – ma siamo riusciti ad affrontarla al meglio. Ottima la condizione fisica dei ragazzi. E’ un grande responso quello che ci dà il campo e le premesse sono ottime per la prossima sfida in casa”.

(foto: Andrea Gulino in azione)