Olympia Comiso e Virtus Ragusa vincenti

Olympia Comiso e Virtus Ragusa vincenti

Basket, C Silver

Amatori Messina-Virtus Ragusa: 48-67  (15-16; 24-37; 34-55)

Amatori Messina: Ferrarotto 21, Panarello, De Gaetano, Faye 2, Criscenti 1, Guglielmo 2, Pistorino, Casablanca 6, Irrera 2, Scozzaro 14, Valitri, Migliorato. All. Maggio

Virtus Ragusa: Cannizzaro 7, Schembari 13, Smiraglia 2, Occhipinti, Bocchieri 2, Carnazza 4, Marletta 8, Incremona 4, Iurato 21, Pettineo 3, Cataldi 1, Comitini 2. All. Trovato

Arbitri: Moschitto e Patanè

La Virtus Ragusa (foto) si impone con largo margine sul parquet di Messina all’esordio n campionato. Alla fine sono 19 i punti di divario contro i peloritani che hanno inseguito per tutta la partita.  Il mix di esperienza di Carnazza, Iurato e Cataldi che insieme ai più giovani del vivaio Virtus hanno reso più agevole il cammino verso la vittoria. Coach Trovato ha messo in campo tutta la panchina con rotazioni veloci e che hanno portato ad azioni sempre più efficaci sotto le plance.

Dice coach Trovato: “Era importante cominciare bene per imprimere fiducia nel morale dei ragazzi. Volevamo far bene e non sfigurare e diciamo che ci siamo riusciti. I ragazzi d’esperienza hanno saputo guidare con sapienza i più piccoli permettendo loro di poter avere i giusti spazi per potersi esprimere al meglio. Sono contento del risultato perché frutto di una preparazione lunga e costante. Tutti hanno dato il loro contributo alla causa anche i ragazzi che sono venuti dalla panchina sono riusciti a portare un piccolo mattoncino al nostro forziere. Ho visto subito che l’unione e la complicità di squadra ha pagato in termini di risultato”.

 Milazzo-Olympia Comiso: 59-66 (14-8; 33-35; 44-52)

Milazzo: Cardillo 4, Cosetta, Cuccuro ne, Sofia 14, De Gaetano 2, La Spada, Mobilia 17, Irato ne, Giorgianni, Cordaro 7, De Paoli 8, Italiano 7. All. Restanti

Comiso: Costanzo ne, Pace 2, Ventura 9, Turner 8, Farruggio A. 12, Occhipinti 2, Savarese 12, Romeo ne, Palazzo, Dispinzeri 11, Desari ne. All. Farruggio

Arbitri: Brusca e Barone

Bene la prima per l’Olympia. Il quintetto di coach Massimiliano Farruggio supera senza patemi Milazzo grazie ad una buona prestazione di squadra. Savarese, Ventura e Dispinzeri ci hanno messo esperienza trovando in Farruggio e Occhipinti punti di riferimento in campo. Buona la prova dell’inglese Turner che ha messo a referto 8 punti. L’Olympia ha avuto una partenza stentata ed ha chiuso in svantaggio il primo quarto ben condotto da Milazzo che con Mobilia ha imperversato. Poi è venuta fuori la squadra di Farruggio che è andata al riposo lungo con 2 punti di vantaggio che ha incrementato nel secondo tempo.