Virtus Ispica si inchina al Taormina

Virtus Ispica si inchina al Taormina

Calcio, Eccellenza/B

Virtus Ispica- Taormina: 1-3
Marcatori: 4’ pt Famà, 41’ pt Saccullo, 13’ st Mancuso (VI), 39’ st D. Castorina

Virtus Ispica: Bernat, Migliore (12’ st Vaccaro), Echazu (1’ st Sowe), Coria, Centani, Giglio, Rossano, Mazzola (37’ st De Angelis), Bellavita, Hurtado (45’ st Iurato), Mancuso. Allenatore: Trigilia- Adamo

Taormina: Cirnigliaro, Nicolosi (26’ st Petrullo), Urso (16’ st Mannino), Sardo, Trovato, A. Strano, Emanuele (26’ st Patanè), S. Strano (43’ pt D. Castorina), Saccullo, Ancione, Famà (9’ st Pantano). Allenatore:  Vito.

Il Taormina conquista il terzo successo consecutivo e la Virtus Ispica incassa la terza sconfitta consecutiva. Per gli ionici gara messa subito in discesa dai biancazzurri che passano in vantaggio al 4’ con Famà e, dopo aver creato tante opportunità, raddoppiano allo scadere del tempo con Saccullo. I giallorossi di casa rientrano in partita prima dell’ora di gioco con Mancuso, ma nel finale è Dennis Castorina a chiudere il conto. Taormina subito in vantaggio dopo un gol annullato per fuorigioco a Bellavita. Al 4’ Emanuele fa filtrare per Saccullo, diagonale respinto da Bernat, su cui si avventa Famà che non sbaglia. Quarto gol in campionato per il bomber biancazzurro e Città di Taormina che continua ad attaccare: Emanuele è fermato dalla parata di piede di Bernat, mentre Salvo Strano mette a lato di testa. Inizio veemente dei ragazzi di Lu Vito, anche se al 20’ è Mancuso a sfiorare l’incrocio dal limite. Taormina che continua a creare occasioni da rete, ma Salvo Strano, Trovato e Saccullo non le concretizzano. Al 41’ arriva il raddoppio: Famà pesca proprio Saccullo sul secondo palo e il 9 ionico non può sbagliare da due passi.

Il secondo tempo si apre bene pr la Virtus che al 13′ dimezza lo svantaggio con Mancuso che si inventa una splendida traiettoria dal limite che scavalca Cirnigliaro e si insacca sotto la traversa. Lu Vito esaurisce i cambi al 70’, con Mannino, Patanè e Petrullo e, dopo una fase di sofferenza, all’82’ Saccullo sfiora la traversa dal limite. È il preludio del gol che arriva due minuti dopo con Dennis Castorina che si fionda sul tiro di Saccullo respinto da Bernat e insacca l’1-3 che chiude il match.