Tonfo Modica, bene Comiso. Pari Frigintini

Tonfo Modica, bene Comiso. Pari Frigintini

Calcio, Promozione/D

Modica-Canicattini:1-2

Marcatori: st 2′ Sigona, 27′ Pandolfo (rigore), 42′ Kebbeh.

Modica: Incatasciato, Galfo (st 34′ Falla), Bonaventura (st 18′ Musso), Gatto (st 18 Pitino), Vindigni, Toscano, Cavallo (st 11′ Novello), Peluso (st 18′ Pellegrino), Drago, Butera, Kebbeh. All. Betta.

Canicattini: Randazzo, Amore (st 30′ Lattante), Sammito, Lorenzo Latina, Bongiorno, Angelo D’Agostino, Pandolfo, Camara (st 45′ Cassia), Carrabino (st 48′ Bellomia),Alessio D’Agostino, Sigona All. Bucchieri.

Arbitro: Contraffatto di Catania

Il Modica manca il filotto di 3 vittorie in una settimana. I rossoblù cedono i 3 punti casalinghi ad un Canicattini ordinato, ben messo in campo ma sostanzialmente modesto. L’uno-due piazzato nei primi 25’ della ripresa dai siracusani è stato letale per il Modica che non è riuscito a trovare il bandolo della matassa. Il gol del solito Kebeh è arrivato troppo tardi per recuperare una partita compromessa. I rossoblù, così come accaduto contro il Comiso, hanno difficoltà a trovare la via della rete e Drago e Kebbeh si trovano ingabbiati tra le maglie avversarie. Servirà più velocità, soprattutto sulle fasce per innescare il gioco aereo dei due attaccanti contro difese munite come quella del Canicattini.

Primo tempo giocato soprattutto a centrocampo e con pochissime occasioni. Quella vera ce l’ha Butera al 30’ ma il suo tiro da fuori colpisce la traversa. Modica che preme ma non sfonda. Lo fa, invece, il Canicattini dopo 2’ dal ritorno in campo quando l’ex Sammito crossa al centro e trova l’esterno Sigona che gira sul secondo palo per il vantaggio ospite. Ci prova ancora Butera da fuori ma Randazzo respinge. Su ripartenza ospite è rigore per gli ospiti. Vindigni contrasta Pandolfo e per l’arbitro è fallo. Lo stesso Pandolfo trasforma (nella foto) siglando il 2 – 0 per gli ospiti. Modica tutto in avanti ma è confusionario. Al 42’ angolo di Novello per Pitino, colpo di testa e alo ma sulla ribattuta c’è Kebbeh che mette dentro. Il risultato non cambia più.

Comiso-Megara: 2-1

Marcatori: pt 9’ Di Franco, 23’ Longo; 15’ Conteh, 22’ Bojang

Comiso: Salerno, Di Pasquale, Leggio, Di Franco, Rotondo, Cassarino, Bojaing, Gurrieri, Conteh, Mascara, Marino.

Megara: Pandolfo, Sgroi, Cannia, Mangiameli, Marziano, Cardile, Saraceno, Busso, Longo, La Ferla, Carpinteri.

Il Comiso vola sulle ali di Conteh e Bojang. I due gambiani hanno messo al tappeto il Megara nel secondo tempo portando i verdearancio al secondo posto in classifica. Il Megara ha avuto poco da dire al “Borgese”, aperto al pubblico per l’occasione con sindaco sugli spalti. La squadra di Annese è andata subito in vantaggio con Di Franco che al volo da fuori area ha superato Pandolfo. Reazione neroverde al 23’ con Longo che si ritrova una palla calciata da fuori e sottomisura mete dentro. Il Comiso insiste ma non penetra. Nel secondo tempo è Bojang che si invola sulla destra e serve Conteh pronto all’appuntamento per il vantaggio. Dopo 7’ le parti si invertono. Scappa Conteh e palla a Bojang in area ed è tris. Partita finita e tifosi felici per prestazione e classifica.

Frigintini-Pro Ragusa: 1-1

Marcatori: pt 34′ Khalfouni, 36′ Sangiorgio su rigore

Frigintini: La Licata, Arrabito, Corallo (40’ st. Pisana), Buscema (25’ st. Gugliotta), Pianese, Di Martino, Sangiorgio, Drago, Noukri, Calabrese, Occhipinti (23’ st. O. Modica). All. Di Rosa

Pro Ragusa: Macias, Licitra, Khalfouni, Fichera, Conti (5’ pt. Carnazza, 1’st. Baglieri), Vinci, Palazzolo (9’ st. Mussolin), Ambrogio, Cultrera (45’ st. Leggio), Vitale, Amenta (22’ st. Puggia). All. Giglio

Arbitro: Giorgio Fragalà di Acireale

Un pari che fa classifica soprattutto per il Pro Ragusa. E’ stata una partita povera di occasioni e di gioco ed il Frigintini si vede sfuggire la possibilità di insediarsi al secondo posto. C’è voluto un rigore , contestato dagli ospiti, per recuperare l’eurogol di Khalfouni che al 34′ ha calciato una punizione dal limite dell’area con pallone respinto dalla barriera e subito dopo ripreso dallo stesso difensore che con un tiro secco di destro ha centrato l’angolo basso alla sinistra di La Licata. Immediata reazione dei rossoblù con Sangiorgio che si incunea in area di rigore ospite e viene fermato dall’ex Vinci. Per il direttore di gara è calcio di rigore che lo stesso calciatore trasforma per il pari Poi è gioco a centro campo con pochi pericoli per i rispettivi portieri. Secondo tempo povero di occasioni e gioco a centrocampo. L’assenza di slla ha pesato nel gioco dei rossoblù ma la squadra di Carmelo Giglio ha fatto fino in fondo la sua parte.

RG Siracusa-Vittoria: 1-0

Marcatore: 23’st Lanza

Vittoria: Mignacca, Messina, Colletta (30’st Barresi), Mannino (32’ st Busacca, Cham, Giudice (15’st Bellomonte), Giordanella (21’st Iapichino), Rifici Lauretta, Diouf, Camara. All. Mazzullo

Note: 45’ espulsi Busacca e Riela

Delusione Vittoria.  RG segna il primo gol di questa stagione e si prende i 3 punti. Per la squadra di Mazzullo è sconfitta dopo la bella prestazione della settimana scorsa sul campo di Mazzarrone. Contro la squadra di Maiorca il Vittoria non è riuscito a creare occasioni da rete e Latino, a parte uscite su cross e calci d’angolo non ha dovuto compiere interventi di particolare rilievo. RG ha avuto, invece, due occasioni.

Nel primo tempo Riela ha colpito il palo alla sinistra di Mignacca, nel secondo è arrivato il gol del neo entrato Lanza. Palla dalla sinistra che attraversa tutta l’area. Sulla destra c’è Lanza che prende la mira e mette dentro con un tiro basso nell’angolo opposto. Mazzullo mette dentro uomini freschi ma l Vittoria non riesce a scardinare la difesa avversaria. Al 20’ occasione di Lauretta su corner ma il biancorosso non colpisce di testa. Al 28’ Diuof  riceve palla in profondità ma Latino esce a vuoto. Il pallonetto da lontano è comunque lento. Il Vittoria preme fino alla fine, colleziona calci d’angolo ma non riesce a recuperar­­e. I tifosi vittoriesi che hanno incitato la squadra per tutta la gara rinfoderano le bandiere sugli spalti dell’impianto siracusano.

Priolo-Scicli: 1-0

Marcatore: 35’ st Giarratana su rigore

Scicli: Fidone, Monopoli (72′ Dongola),Adamo (81′ Carbone), Padua, Presti, Gazzè, Donzella, Padua (81′ Bongiardina), Adamo, Implatini, Garibaldi (62′ Riela). All. Betto

Al “De Simone” lo Scicli incassa una sconfitta immeritata. A 10’ dal termine i biancorossi di Modicano trovano un rigore per un fallo evitabile e passano in vantaggio. L’azione si sviluppa in contropiede mentre lo Scicli preme in area avversaria. Il capovolgimento trova impreparata la difesa cremisi. L’esecuzione do De Francesco porta in vantaggio il Priolo. Lo Scicli continua a premere ma i tentativi di Adamo e compagni non sortiscono alcun effetto pratico. Dopo 6’ di recupero si chiude una partita sostanzialmente equilibrata. Lo Scicli ha avuto la possibilità di passare in vantaggio al 15’ del secondo tempo con Marco Adamo che si presenta solo davanti al portiere ma il suo tiro è respinto.

I risultati della quinta giornata di andata (10 ott. 2021):

Priolo-Scicli:1-0

 Rg Siracusa-Vittoria:1-0

Comiso-Megara: 3-1

 Frigintini-Pro Ragusa: 1-1

Mazzarrone-Avola: 3-0

Modica-Canicattini: 1-2

Gela-Sporting Eubea: 1-0

La classifica:

Gela 13

Comiso 11

Mazzarrone 10

Frigintini 9

Modica 7

Priolo 7

Megara 7

Canicattini 6

Avola 5

Vittoria 5

Pro Ragusa 5

Sp. Eubea 5

Scicli 3

Pro Ragusa 3