Virtus Eirene vince Memorial Passalacqua

Virtus Eirene vince Memorial Passalacqua

Basket, A1

Virtus Eirene-Dinamo Sassari: 95-69 (24-18, 51-36, 71-42)

Virtus Eirene: Tumeo, Romeo 15, Consolini 19, Chessari, Sammartino, Kacerik 2, Tagliamento 12, Bucchieri2, Popovic 16, Ruzickova 11, Terrone, Santucci 18. All. Recupido.

Sassari: Orazzo 3, Dell’Olio 4, Moroni 4, Arioli 15, Patanè, Mitreva 2, Scanu ne, Kozhobashiovska 2, Lucas 30, Pertile 9, Fara ne. All. Restivo

Arbitri: Capurro, Attard, Tarascio.

La Virtus Eirene si aggiudica il sesto Memorial Passalacqua. Due vittorie per le biancoverdi davanti ai propri tifosi ritornati sugli spalti del “PalaMinardi”. Dopo aver battuto Campobasso (72-69) anche Sassari (95-69) si è inchinato al quintetto di coach Gianni Recupido. La partita contro le sarde on ha avuto storia se non nel primo quarto, poi le biancoverdi con una Romeo in gran serata hanno triturato le ospiti tra le cui fila hanno brillato Lucas al tiro (30 punti) e Airioli (15 punti). Più debole, anche fisicamente, il quintetto ospite che ha ceduto nettamente man mano che la gara è scivolata verso l’epilogo. Alla fine è di ben 26 il divario per le ragusane cui la seconda gara in due giorni ha consentito di fare fiato e affinare la forma.

La Virtus Eirene pur “dimezzata” per le assenze di Asia Taylor, Awak Kuier e Ruthy Bebard, impegnate in Wnba, promette bene perché le lungo degenti Tagliamento e Kacerik sono ritornate in campo e Santucci (foto) è recuperata al meglio. Hanno tutte dimostrato di essere entrate in clima partita interpretando al meglio entrambe le gare. Sono andate al tiro, hanno lottato sotto le plance e gli infortuni sembrano ormai una scoria del recente passato.  Bene anche le due straniere perché Marie Ruzickova assicura peso sotto le plance e un tiro preciso e Milica Popovic, nonostante la giovane età, si fa sentire in campo. Una certezza resta il capitano Chiara Consolini, cui l’esperienza olimpica ha dato più sprint e maturità. Alla squadra manca ancora una piena condizione fisica ma il tempo lavora per le biancoverdi, che lunedì 27 dovranno essere pronte per la semifinale di Supercoppa che giocheranno al PalaRomare di Schio contro le scledensi