Vittoria “perde” stadio e 2 vicepresidenti

Calcio, Promozione

Il “Gianni Cosimo” non è disponibile per il Vittoria ed il club biancorosso emigra al campo Emaia. E’ questa la richiesta avanzata alla commissione straordinaria da parte del presidente Michele Bertoni alla luce della indisponibilità dello stadio comunale che è in gestione ad una società impegnata con il Rugby. Rammarico per il presidente Bertoni che si trova a gestire una situazione imprevista e che complica non poco la fase di avvio della nuova stagione. Bertoni ha confermato la sua intenzione di restare alla guida della società ma chiede garanzie. Ha intanto fatto richiesta di avere la disponibilità del campo Emaia dal primo agosto e soprattutto che siano autorizzati i lavori per rendere il campo omologabile per la Promozione anche in funzione della presenza del pubblico.

Il presidente nel frattempo ha dovuto prendere atto che i vice presidenti Gianni Polizzi e Giuseppe Fernandez hanno lasciato la società che avevano contribuito a creare nella scorsa stagione.  I due imprenditori  hanno motivato la loro decisione per  motivi personali ma soprattutto per impegni lavorativi. “Non ricopriremo alcun ruolo dirigenziale – affermano i due ex vice presidenti – ma non faremo mancare il nostro supporto ed il nostro sostegno, anche finanziario, alla società. Auspichiamo anzi che altri imprenditori, come noi, si avvicinino al calcio vittoriese e diano il loro contributo per sostenere la nuova stagione e riportare in auge la tradizione biancorossa. Insieme ad altri, abbiamo contribuito a far ripartire il calcio a Vittoria, dopo l’assenza di qualche anno, fondando l’anno scorso la nuova società. Ora, non potremo più essere impegnati in prima linea perché gli impegni di lavoro, in questo momento, ce lo impediscono. Ma saremo sempre al fianco della società».