Titolo Marina di Ragusa non è in vendita

Titolo Marina di Ragusa non è in vendita

Calcio, serie D/I

Nessuna cessione del titolo, nessun trasferimento. Francesco Postorino (foto) è categorico e smentisce sul nascere voci che si riconcorrono sul futuro del Marina di Ragusa. Il presidente è netto: “Non andremo da nessuna parte, il Marina di Ragusa resta dove è e dove appartiene. Non esiste ipotesi alcuna di trasferimento a Vittoria o altrove e non capisco da dove possono arrivare queste voci. Noi attendiamo con molta fiducia l’esito del processo in corso presso la Procura federale ed a fine mese sapremo da dove cominceremo. Il nostro legale sta seguendo molto da vicino la vicenda ed abbiamo buoni motivi per essere fiduciosi”. Un’eventuale condanna di alcune società con la conseguente retrocessione riaprirebbe al Marina le porte della serie D e questa in casa Marina è la segreta speranza di ritornare nella quarta serie nazionale. La società non ha fatto alcuna mossa presentando domanda di ripescaggio e resta in attesa del verdetto. Sulla base di quanto accadrà il presidente Postorino assumerà le sue decisioni.

“Il titolo -dice il presidente- non è in vendita né abbiamo intenzione di muoverci. Decideremo il da farsi insieme ai miei collaboratori”. Francesco Postorino è al momento un uomo solo al comando perché i dirigenti a lui più vicini hanno preso altre strade. Ha cominciato Cesare Sorbo, direttore sportivo, a campionato già in corso, seguito due settimane fa da Nunzi Calogero, direttore generale, che ha abbracciato la causa del Mazzarrone. Anche il tecnico Salvo Utro potrebbe cambiare aria visto che è accostato al Licata che è in cerca di un allenatore dopo il divorzio da Giovani Campanella.