Marina Ragusa ci crede. “Salvezza possibile ma dobbiamo vincere le 2 partite casalinghe”

Marina Ragusa ci crede. “Salvezza possibile ma dobbiamo vincere le 2 partite casalinghe”

Calcio, serie D/I

La sesta vittoria in campionato dà fiducia a tutto il clan rossoblù. “Ci crediamo –dice il direttore generale Nunzio Calogero- Noi dobbiamo vincere le nostre partite ma non dipende solo da questo. Vediamo cosa faranno le nostre avversarie. Dobbiamo innanzitutto fare i sei punti nelle due partite che giocheremo in casa ed anche sul campo della capolista Acr Messina daremo battaglia. Nulla è impossibile”.

Il Marina di Ragusa è ora a 3 punti dal S. Agata che domenica giocherà in casa del S. Maria Cilento l’ultimo recupero in programma  ed a 4 dal Rende che ha giocato lo stesso numero di gare dei ragusani. Al Marina, tuttavia, non basta agganciare una delle due squadre, ma deve fare un punto in più perché sia con i tirrenici sia con i calabresi a parità di punti è in svantaggio. I rossoblù scenderanno in campo domenica prossima contro il Troina, ormai salvo, poi trasferta infrasettimanale a Messina e quindi in casa contro il rende per quello che si annuncia come uno spareggio salvezza. Nel frattempo S. Agata e Rende si sfideranno e qualsiasi risultato potrà dare una mano ai rossoblù. Campionato dunque aperto sia in testa sia in coda con il Marina che può ancora giocarsi tutte le carte a disposizione che ha.