V. Eirene non soffre la sosta e batte S. Martino

V. Eirene non soffre la sosta e batte S. Martino

Basket, A1

S.Martino di Lupari-Virtus Eirene Ragusa: 48-67 ( 17-9,  22-23, 36-44)

S.Martino di Lupari: Anderson 13, Pasa 5, Toffolo 4, Ciavarella 9, Sulciute 7;  Fietta 2, Filippi 5, Tonello 3, Giordano, Arado. All. Abignente

Virtus Eirene Ragusa: Romeo 6, Marshall 15, Harrison 14, Nicolodi, Santucci 15; Consolini, Tagliamento 7, Bucchieri 2, Trucco 2, Kuier 6. All. Recupido

Arbitri:  Caruso, Dionisi, Culmone

Il riposo prolungato non ha fatto male alla Virtus Eirene. Le biancoverdi accusano solo un intorpidimento nella prima frazione, poi cominciano a giocare e finiscono per dominare. Tre giocatrici in doppia cifra, Marshall, Harrison ed una sempre più sorprendente Santucci, ma è tutta la squadra che si fa trovare pronta. Le “lupe” lottano finchè hanno birra in corpo ma si consumano come una candela per poi inchinarsi. Unica nota negativa per coach Recupido l’infortunio a Tagliamento costretta ad uscire ad inizio del quarto periodo. S. Martino ha un inizio scoppiettante e balza avanti. A 3’ dalla fine 15-7 con la Virtus Eirene che ha difficoltà ad andare a canestro. Le ragusane sono lente e sbagliano troppo. Ci prova Harrison ma si chiude sul 17-9 dopo i tentativi a canestro sbagliati da Marshall, Kuier e Tagliamento.

Nel secondo quarto Ragusa cambia registro e concede appena 5 punti nei 10’ di gioco. Ben 16 punti i punti messi a segno e le ragusane recuperano gli 8 punti di distacco. A 2’ dalla fine Romeo realizza da 2 e porta avanti per la prima volta Ragusa, 22-23. Al ritorno in campo dal riposo lungo la Il quintetto di coach Recupido è tutt’altra cosa. Difende bene e realizza. All’8’ è parità 25-25. Harrison, Tagliamento, Kuier e Santucci infilano un fiotto di ben 15 punti, 29-40 a 4’ dalla fine. Kuier chiude il tempino sul 36-44. Harrison mette a referto 7 punti ad inizio della quarta frazione, 36-51.  Le “lupe” praticamente non ci sono più e non trovano il canestro.

Ultimo quarto n di colore biancoverde. Le ragusane si trovano a meraviglia e S. Martino subisce. Le ”lupe” vanno a canestro solo a 4’ dalla fine ma le ospiti sono già lontane, 39-59. Si chiude coni 19 punti di divario con le ragusane padrone del campo.