Pvt affonda. Con Catania arriva la 4a sconfitta

Volley, B1

Pro Volley Team Modica-Pallavolo Sicilia Catania:1-3 (25/23, 25/27, 22/25, 13/25)

Pro Volley Team Modica: Fabbo, Asero, Ferro 13, Turlà 5, Liguori 8, Gridelli 13, Capponi, Giardi 18, Leandri 7, Ferrantello (L), n.e. D’Antoni. All. Quarta.

Pallavolo Sicilia Catania: Messaggi 10, Pezzotti, Oggioni 12, De Luca, Muzi 26, Minervini 3, Monzio Compagnoni 11, Conti, Agbortabi 4, Bonaccorso (L1), n.e.: Lombardo (L2), Musumeci, Bellomo. All. Relato

Arbitri: Privitera e Grasso del Comitato Monti Iblei

Il Pvt affonda. E’ la quarta sconfitta consecutiva e soprattutto c’è una squadra sfiduciata. La cura Quarta non ha funzionato e con l’avvento del nuovo tecnico al posto di coach Corrado Scavino poco è cambiato. Sono arrivate due sconfitte, Agrigento e quella interna contro Pallavolo Sicilia Catania. Nel momento decisivo il sestetto biancorosso si è arreso e non non ha combattuto lasciando campo alle avversarie. Il quarto set che avrebbe potuto riaprire la partita è stato vinto in discesa dalle ospiti. Per la dirigenza modicana è tempo di fare un esame di coscienza sulle scelte di mercato ma soprattutto in funzione del campionato visto che il mini girone pregiudica un recupero verso le prime posizioni con già ben quattro sconfitte sul groppone. Catania ha avuto in Munzi, 26 punti, la sua leader ed ha vinto mettendo in campo voglia e determinazione soprattutto nei momenti decisivi.

Al “PalaRizza” la partita è iniziata sotto i migliori auspici per la formazione modicana, capace sul 23 pari di reagire al recupero avversario e di vincere il set con un paio di punti di capitan Ferro. Anche nel secondo set Modica parte bene e va sul 6-2. Poi il recupero ospite. E’ pari 22 e Modica sembra avviato alla vittoria sul 24-22. Poi Muzi recupera porta le sue sul pari e Catania chiude sul 25-27. Terzo set ancora combattuto e squadre che lottano punto a punto con Modica avanti sul 20-19. Poi Catania reagisce e vince grazie agli errori sotto rete delle padrone di casa. Quarto set in discesa per le ospiti. Modica cede sul piano nervoso ed è subito 5-15. Quarta le tenta tutte dalla panchina ma non serve. E’ una sconfitta che fa molto male.