Il Marina di Ragusa riprende al completo

Il Marina di Ragusa riprende al completo

Calcio, serie D/I

Ancora un pari ed ancora un rinvio con la prima vittoria casalinga. Il Marina di Ragusa ha comunque buoni motivi per essere soddisfatto del suo ritorno in campo. Il pari è arrivato con una squadra rattoppata scesa in campo dopo 25 giorni di stop forzato. Dice il tecnico Salvo Utro: “Dal primo di novembre al 17 di gennaio abbiamo fatto solo due partite il 20 e il 23 dicembre. Poi, rientrati il 28 ci siamo dovuti fermare dopo 24 ore per il Covid. Abbiamo ripreso ad allenarci per l’Epifania in dodici e solo per quattro giorni ho avuto a disposizione 18 atleti. Sento parlare di partite eroiche, ma a noi mancava tutto il centrocampo. Eravamo coscienti che non sarebbe stato facile giocare con un attaccante ed un terzino a centrocampo e con Mannoni che non giocava da ottobre. Da questo 0-0 dobbiamo ripartire nella speranza che ritornerò ad allenare 20 giocatori per tutta la settimana”.

Il recupero contro Fc Messina, previsto per mercoledì,  è infatti saltato per alcune positività tra i peloritani ed i rossoblù ritorneranno in campo domenica a S. Maria di Castellabate contro il S. maria Cilento. Utro vuole lavorare con la squadra ed inserire i tanti giocatori nuovi che sono arrivati alla spicciolata nel corso della scorsa settimana. L’ultimo in ordine di tempo è l’argentino Ivan Agudiack, già a Giarre e Rosolini,  arrivato poco prima della partita e mandato in campo nel finale.  L’argentino così come Tripoli e e La Vardera sono fermi da settimane e devono ritrovare il ritmo partita per fare la loro parte. Come dice ancora Salvo Utro: “Per noi è essenziale ritrovare continuità nelle partite e recuperare gli uomini che non si sono potuti allenare. Il resto verrà da sé”.