Virtus Eirene batte Bologna in extremis

Virtus Eirene batte Bologna in extremis

Basket, A1

Virtus Eirene-Virtus Bologna: 86-82 (21-10, 39-38, 63-61)

Virtus Eirene: Romeo 13, Marshall 24, Harrison16, Consolini 11, Kuier 14; Nicolodi, Santucci 8, Tagliamento, Trucco, Bucchieri ne., Baglieri ne. All. Recupido

Virtus Bologna: Begic 19, Bishop27, Barberis 8, D’Alie 11, Tassinari 6; Battisodo 4, Williams 3, Tava 3, Tartarini ne., Cordisco ne., Rosier ne. All.Serventi

 Harrison stoppa Bishop e salva la Vittoria di Ragusa nei secondi conclusivi. E’ stata una partita tiratissima al PalaMinardi con un finale palpitante. Virtus Eirene avanti di pochi punti e Bologna sempre pronta a colpire. La vittoria di 4 punti dà a Ragusa non solo l’ottavo successo consecutivo ma anche la possibilità di superare, seppur a pari punteggio, le felsinee in classifica visto che all’andata Ragusa aveva ceduto di 3. Harrison e Marshall (foto) da una parte e Bishop e Begic dall’altra sono state protagoniste in assoluto ma entrambe le squadre hanno giocato un’ottima pallacanestro. Bishop è stata un martello per la difesa ragusana e per Marshall e Kuier è stato difficile bloccare l’australiana che alla fine ha però accusato la fatica. Le biancoverdi hanno sofferto la fisicità delle lunghe ospiti come dimostrano i 15 rimbalzi concessi concedendo il ritorno delle bianconere nel secondo quarto quando la difesa non si è stretta benissimo ed ha concesso facili tiri da 3 puntualmente realizzati dalle straniere avversarie e da Battisodo. Coach Recupido ha chiesto un pressing più asfissiante nel secondo tempo ed i risultati si sono visti.

Parte bene Ragusa e a 2’ dalla fine è sul 15-6. Bishop va a segno due volte ma si chiude con un rassicurante 21-10. La rimonta bolognese non si fa attendere. Al 5’ distanze minime, 25-21. Ragusa non riesce a contenere Bologna e a ripartire. Il  vantaggio al riposo lungo è di appena 1 punto, 39-38. Terzo tempino spettacolare coni due quintetti che si rincorrono e giocano un basket veloce. Ragusa riesce a mantenere il vantaggio, 63-61, ma la sensazione è di una partita tutta da giocare. Ultimo quarto sulla stessa falsariga, Ragusa allunga a 1’ dalla fine, 84-77 ma nel giro di 5 secondi Bologna accorcia -4. Ci pesano Kuier e Marshall nei secondi finali ad assicurare una vittoria sofferta ma meritata.