Comiso si ferma. Violante: “Meglio così”

Calcio, Promozione/D

Il Comiso sospende tutto. Anche gli allenamenti individuali sono stati, almeno per il momento, messi da parte. Meglio così –dice il tecnico verdearancio Gaspare Violante (foto)– Abbiamo ritenuto più opportuno fermarci. Perché il momento non è dei più semplici e, in questo modo, riteniamo che ci sia maggiore rispetto per tutti. I nostri ragazzi stavano interpretando al meglio lo spirito di questo campionato. E, d’altro canto, dopo anni in cui, dalla Seconda categoria siamo riusciti ad arrivare sino alla Promozione, diciamo che conosciamo a menadito queste realtà in cui ci siamo calati a perfezione. In più, abbiamo dato vita a un gruppo che ha dimostrato di sapere il fatto suo e di potere contrastare nella maniera migliore le avversità di questa fase iniziale della stagione. Poi, tutto si è interrotto e, in qualche modo, abbiamo anche perso lo slancio che ci eravamo dati. Possiamo dire che giocavamo a memoria? Forse ancora no, ma era l’obiettivo a cui puntavamo. Non è facile, adesso, dopo che siamo stati fermi, programmare la ripartenza. E, soprattutto, non è facile che ciò avvenga in maniera naturale. Ogni squadra, sicuramente, sarà costretta a pagare il proprio scotto. Noi cercheremo di perdere terreno il meno possibile. Ma è chiaro che, per tutti, quando sarà riavviato questo percorso, se sarà riavviato, non sarà facile. Ci muoviamo nella consapevolezza che tutti abbiamo, per il momento, di stare attenti a tutto quello che facciamo per evitare contagi. Per giocare e divertirci a calcio ci sarà tempo e modo”.