Virtus Kleb: esordio con sconfitta ad Agrigento

Virtus Kleb: esordio con sconfitta ad Agrigento

Basket, serie B

Fortitudo Agrigento-Virtus Kleb Ragusa: 73 – 63 (20-14; 41-32; 58-45)

Fortitudo Agrigento: Rotondo 13, Grande 12, Cuffaro, Chiarastella 20, Ragagnin 3, Saccaggi 6, Veronesi 17, Peterson 2, Indelicato ne, Costi ne, Mayer ne. Coach Catalani

Virtus KLeb Ragusa: Chessari 7, Stefanini 3, Iurato 15, Ianelli 15, Sorrentino ne, Salafia 1, Ferlito, Canzonieri 7, Idrissou 8, Kitsing 7 Coach Bocchino

Esordio con sconfitta per la Virtus Kleb al PalaMoncada (foto). La prima gara della Supercoppa Centenario va ad Agrigento ma Ragusa è stata sempre in partita. Buone indicazioni per coach Bocchino che sta costruendo una squadra tutta nuova. Iannelli e Iurato sono stati i migliori marcatori per i biancazzurri in una partita che ha visto, comunque, i padroni di casa sempre avanti.

Gli agrigentini partono subito con il piede sull’acceleratore ma i ragusani cercano di mantenere il ritmo anche se i padroni di casa dettano subito legge e provano nei primi 5 minuti un allungo. Ma i ragazzi di coach Bocchino non lo permettono e grazie a delle azioni ponderate di Ianelli e Idrissou gli ospiti si riavvicinano ai locali. Si chiude il primo quarto a +6 per Agrigento. Nel secondo quarto  i ragusani non si fanno mettere nell’angolo e rispondono facendo girare velocemente la palla. Rotondo spinge avanti i suoi con azioni rocambolesche sotto canestro che danno i suoi frutti coadiuvato da Grande che realizza 7 punti in pochi minuti. Agrigento sempre avanti di 9.

Al ritorno dal riposo lungo il ritmo non cambia anzi diventa più serrato. Ianelli ha delle ottime intuizioni in area che portano i risultati sperati così come Canzonieri che da fuori area trova punti fondamentali. Coach Bocchino a questo punto impartisce cambi veloci per far ruotare la squadra e cambiare schemi in campo ma questo non impensierisce per nulla la Fortitudo Agrigento che prosegue spedita per la sua via consolidando il divario creato con gli avversari.

All’inizio dell’ultimo quarto la Virtus Kleb Ragusa entra in campo più arrabbiata risultando più incisiva sotto le plance. Idrissou, grazie agli assist di Iurato e Canzonieri, realizza dopo azioni ben costruite riuscendo ad accorciare le distanze con i locali. A questo punto però gli animi si surriscaldano e i nervi si fanno più tesi. La partita è molto combattuta ed Agrigento riesce a mantenere le distanze. Finisce 73-63.

Coach Antonio Bocchino è comunque soddisfatto: “È stata una partita contro un’ottima squadra e i ragazzi hanno messo in pratica tutto quello che abbiamo preparato in questo mese. Siamo stati intensi ma purtroppo non abbiamo avuto buone percentuali nei tiri liberi e nei tiri da 3 e questo ci ha un po’ penalizzato però sono contento perché contro una squadra di valore siamo riusciti a muovere la palla e a costruire azioni interessanti e questo è un buon viatico per il futuro. Mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi in partita e l’intensità, qualità che ci hanno contraddistinto”.