Virtus Eirene non sbaglia e vince con Sassari

Virtus Eirene non sbaglia e vince con Sassari

Basket, A1

Virtus Eirene Ragusa-Dinamo Sassari: 84-67 (19-15, 40-28, 59-42)

Passalacqua Ragusa:  Tikvic 9, Romeo 15, Consolini 4, Kuier 8, Marshall 5; Tagliamento 19,  Bucchieri, Trucco 6, Nicolodi 5, Santucci 13, Trovato ne, Chessari ne. All. Recupido

Dinamo Sassari: Calhoun 23, Arioli 12, Mataloni 7, Fekete 11, Burke 14; Galgiano, Cantone,  Pertile, Scanu ne, Fara ne. All. Restivo

Arbitri: Longobucco di Ciampino, Forni di Cervia e Culmone di Bologna

Al PalaMinardi arriva la seconda vittoria in campionato. La Passalacqua veniva dalla sconfitta di Bologna e voleva rifarsi ad ogni costo. La prova delle ragazze di Recupido è stata convincente, le biancoverdi hanno condotto sempre la partita gestendola a proprio piacimento. Sassari ha opposto una Calhoun possente, 23 punti e migliore realizzatrice in campo, ma il resto della squadra è di livello inferiore alla migliore Virtus Eirene. Il quintetto di Recupido ha migliorato la fase difensiva ed ha trovato con Tagliamento punti e difesa, bene anche Romeo che sta trovando i tempi giusti di gioco. Anche Tyaunna Marshall (foto), ad onta dei 5 punti messi a referto, è in buona serata, ha difeso bene e ha velocizzato il gioco con un paio di ribaltamenti efficaci. Coach Recupido non ha un punto di riferimento in avanti sotto canestro come poteva essere Dearica Hamby nella scorsa stagione e chiede quindi velocità, rotazioni, transizioni. La strada è ancora lunga per trovare il giusto equilibrio ma le potenzialità delle sue giocatrici ci sono tutte. La finlandese Awak Kuier può essere l’elemento di qualità in più ma si vede che ad onta di un fisico notevole ha ancora tato da imparare su come muoversi in campo. Partita comunque sempre in mano alle ragusane che prende il giusto indirizzo nel secondo e terzo tempino. Ragusa accelera con Tagliamento che ogni volta che è chiamata sul parquet mette a segno i punti che consentono di allungare. Si va al riposo lungo con un confortevole +12 ed il terzo tempino è ancora generoso per le ragusane. Sono 19 i punti di distacco al suono della sirena e con un quarto tempo che viene giocato in punta di piedi anche se Sassari ci prova ma non riesce a far breccia. Ragusa è a 4 punti in classifica alle spalle di Venezia, Schio e il sorprendente Bologna e domenica va in trasferta a Lucca.