Frigintini e Comiso super, “imbarcata” Modica

Frigintini e Comiso super, “imbarcata” Modica

Calcio, Promozione/D

Frigintini-Megara: 3-2

Marcatori: pt.36’ Sella; st. 11’ Sella (rig.), 17’ Saraceno, 49’ Sangiorgio, 50’ Manservigi

Frigintini: La Licata, A. Pisana (32’ st. Buscema), Corallo, Noukri, Pianese, Vinci (35’ pt. Di Martino), Sangiorgio, Militello (41’ st. Caschetto), Zacco (32’ st. Arrabito), Calabrese, Sella (22’ st. Bufalino). Panchina: Giannì, Spadaro, Manduca, A. Macauda. All. Stefano Di Rosa.

Megara: Colonna, Manservigi, Pasqualicchio, Messina, Cardile (43’ st. Astuto), Carbonaro, Bozzanga, Pandolfo, Sollano (1’ st. Di Mauro), Metallo (14’ st. Saraceno). Panchina: Di Filippo, Venditti, Busso, Anfuso, Ruta. All. Danilo Gallo

ARBITRO: Aloise di Lodi

Frigintini spavaldo non lascia scampo al quotato Megara. I neroverdi si arrendono al “Caitina” ed il risultato risulta anche bugiardo perché i rossoblù locali avrebbero meritato un vantaggio più consistente.  La squadra di di Di Rosa ha ripetuto la convincente prestazione offerta contro il Vittoria una settimana fa ed hanno avuto in Sella il loro ispiratore. Bene anche Sangiorgio e Bufalino in avanti mentre la difesa ha peccato in occasione dei due gol subiti, segnati dagli ospiti conazione in fotocopia. Un bel successo per il Frigintini che si pone all’attenzione del campionato visto che la squadra è competitiva ed ha ancora margini di miglioramento. Sella porta in vantaggio i rossoblù con una pennellata su punizione dal limite (foto) per fallo subito da Calabrese. Il Megara non ci sta e riparte andando vicino al gol con Sollano. La Licata con i piedi salva. Nel secondo tempo al 10’ è Calabrese ancora a procurarsi un fallo da rigore per l’intervento di Pasqualicchio. La massima punizione di Sella assicura il doppio vantaggio ma il Megara recupera subito quando su cross dalla sinistra la palla attraversa tutta l’area e giunge all’accorrente Saraceno che mette dentro. Partita aperta e ricca di occasioni fino alla fine. Nei minuti finali Sangiorgio trova un tiro a giro che fa secco Pandolfo e mette in cassaforte i 3 punti anche se il Megara reagisce ancora e segna il secondo gol.  Non basta per pareggiare ed il Frigintini merita i 3 punti.

Mazzarrone-Modica: 3-0

Marcatori: pt 6’ Mongelli, 44’ Favara su rigore; st 18’ Incardona

Mazzarrone: Parlabene, Ropaj, Lamarana (19’st Napolitano), Di Nora (26′ st Calcagno), Alma, Campanella, Incardona ( 32′ st Runza), Gentile (19′ pt Cucchiara), Ascia, Favara, Mongelli (19′ st Messina). All. Samuele Costanzo

Modica: Danilo Gurrieri, Virderi (29′ pt Puccia), Campailla (19′ st Mirco Gurrieri), Grasso, Basile, Blandino, Iurato, Sammito, Anania, Sciliberto, Galfo (25′ st Causarano). All. Orazio Trombatore.

Arbitro:  Longo di Catania

Note: st 29′ espulso Ropaj e al 43′ Basile, entrambi per doppia ammonizione

Disco rosso per il Modica al “Bongiorno” di Caltagirone.Il neo promosso Mazzarrone supera in bellezza i rossoblù che possono recriminare per alcune occasioni mancate ed alcune assenze. Il Modica è ancora in costruzione e si è visto anche perché l’inesperienza in campo è tanta. Servono uomini di categoria soprattutto se si vuole puntare in alto. Degli ultimi acquisti mancavano Vega e Hurtado in attesa del trasfert cui si sono aggiunti Stancanelli, Vicari e Riela. Difficile così arginare un Mazzarrone che fa della corsa e della buona disposizione in campo la sua forza. Partita subito in salita dopo 6’  quando sull’angolo di Favara la difesa resta a guardare Ascia che pizzica di testa ed allunga sul secondo palo per Mongelli che mette dentro.  I rossoblù si buttano in avanti ed hanno buone occasioni con Sciliberto e Basile. Poi sul finire la mazzata del rigore per un contrasto tra Di Nora e Basile che l’arbitro sanziona. Il doppio vantaggio favorisce il Mazzarrone che controlla anche se il Modica crea ma non conclude. Al 18′ arriva la rete che in pratica chiude il match. L’ex Incardona sul filo del fuorigioco scatta sulla destra entra in area e batte per la terza volta Danilo Gurrieri.

Comiso – Sp Eubea: 2 – 1
Marcatori: pt 3’ Assenza; st 34′ Dieme, 49’st’ Bojang
COMISO: Annese, Modica (60’ Difranco), Leggio, Assenza, Rotondo, Cassarino, D’Agosta (71’ Rimmaudo), Marino (85’ Tummino) , Conteh ( 30’ Di Pasquale ), Mascara (71’ Iapichino), Bojang. All. Violante
SP. EUBEA: Strano, Wally, Dadone, Di Franco (77’ Pirronello), Musumeci, Lambri (57’ Peri), Valerio, Charty, Dama, Dorata (58’ Camarà), Dieme. All.  Bauccio
ARBITRO:  Castelletti di Caltanissetta
AMMONITI: Leggio, Rotondo, D’Agosta ( C ), Lambri, Peri ( S )
Il Comiso strappa i 3 punti con una rete acrobatica di Bojang nei minuti di recupero. Il pressing verdearancio, come era già avvenuto in Coppa Italia, premia una prestazione volitiva della formazione di Violante. I verdearancio hanno messo subito la gara sul binario giusto andando in gol dopo 3′ con Assenza ma hanno avuto il torto di fallire parecchie occasioni nel corso del primo tempo. Finale pirotecnico con il gol del pari ospite su imbarcata della difesa di casa. Ci pensa Bojang a segnare il gol vittoria.

 Scicli-Vittoria: 1-3

Marcatori:  pt 9’ e 31’ Pirrotta; st 10’ Giudice, 14’ A. Occhipinti

Scicli: Vindigni, Voi, Occhipinti, Santospagnuolo, Paolino, Bongiardina, Rizza, Giannì, Spitale, Arena Caccamo (10’st A. Occhipinti). All Rosa

Vittoria: Traina, Attinelli, La  Rosa, Carnemolla, Licata, Iapichino, Parisi, Tinnirello, Pirrotta, Rizzo, Giudice. All. Fernandez

Vittoria inizia bene, lo Scicli non c’è. Al “Caitina” i biancorossi di Fernandez iniziano a spron battuto e nel primo tempo chiudono con un eloquente doppio vantaggio. Ad inizio secondo tempo arriva il terzo gol ela partita è già segnata nonostante il gol della bandiera dello Scicli. I padroni di casa sono apparsi poco coesi come squadra ed hanno concesso troppo agli uomini migliori dei vittoriesi. Tinnirello ha dettato legge a centrocampo e Pirrotta è stato implacabile sia di testa che di piede oltre a rappresentare sempre una minaccia. Bene in difesa i biancorossi con Iapichino che ha guidato il reparto e Traina che ha difeso senza pecche.

L’unica incertezza proprio in avvio quando lo Scicli con un tiro da lontano di Caccamo al 3’ colpisce il palo con il portiere vittoriese che resta a guadare battezzando fuori la palla. Poi ci pensa Pirrotta su angolo battuto da Rizzo al 9’. Il centravanti sovrasta tutti in area e mette dentro. Lo Scicli accusa il colpo e subisce in contropiede sempre con Pirrotta che chiude un’azione veloce. Scicli incapace di reagire. Nella ripresa al  10’ Iudice festeggia il suo compleanno con un gol di pregevole fattura su lancio del solito Pirrotta con palla appoggiata nell’angolo. Lo Scicli reagisce a va in gol al 14’ con Occhipinti appena entrato su azione confusa in area sullla quale gli ospiti protestano per un presunto fuorigioco. Allo Scicli non basta comunque a recuperare la partita perché il Vittoria controlla e porta a casa i primi 3 punti.

I risultati della prima giornata di andata (20 sett. 2020):

Scicli-Vittoria:1-3

Priolo-RG:2-1

Gela-Canicattini:2-1

Mazzarrone-Modica:3-0

Armerina-Avola:0-1

Frigintini-Megara:3-2

Comiso-Sp. Eubea:2-1

Ha riposato Don Bosco  Aidone

La classifica:

Avola 3

Vittoria 3

Frigintini 3

Mazzarrone 3

Comiso 3

Gela 3

Priolo 3

Modica 0

Scicli 0

Sp. Eubea 0

Canicattini 0

RG 0

Armerina 0

Don Bosco 0