Per Virtus Ispica esordio “storico” in Eccellenza

Per Virtus Ispica esordio “storico” in Eccellenza

Calcio, Eccellenza/B

Per la Virtus Ispica è un esordio “storico”. La squadra giallorossa si presenta, infatti, per la prima volta sul palcoscenico del massimo campionato dilettanti siciliano. Un traguardo ancor più di valore se appena tre anni fa la Virtus Ispica militava in Seconda Categoria e nel giro di due anni ha fatto un balzo di ben tre categorie. La società, rinnovata con nuovi dirigenti e risorse fresche, ha avuto il merito di cogliere l’opportunità dell’acquisizione del titolo del Rosolini che ha rinunciato all’Eccellenza  ed ha colto l’occasione al balzo. L’unico rammarico per i dirigenti e la stessa squadra è che l’esordio sia la Coppa Italia, sia l’esordio in campionato non sia stato salutato da un tifoseria che ha seguito con grande entusiasmo le vicende societarie estive e le varie fasi della preparazione.

L’esordio al “D’Alcontres di Barcellona contro l’Igea Virtus non è dei più semplici per l’undici di Saro Monaca ma la squadra virtussina ha qualità e grandi motivazioni per cui la fiducia nel clan virtussino per un risultato positivo è alta. Dice il direttore generale Salvatore Moltisanti: “Crediamo nei nostri giocatori e nel nostro mister, confidiamo in una stagione esaltante e di toglierci molte soddisfazioni”. Monaca potrà disporre di tutti gli elementi a cominciare dagli argentini  Salazar Achaval, Serraco e Jurado. Quest’ultimo farà coppia al centro della difesa con Monaco, ex Rosolini. In campo anche l’attaccante Drago e il centrocampista Spoto insieme a  Costa e l’esterno Butera.